Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Al Ministero per il Sud importanti passi in avanti nell’iter per il riconoscimento del CIS

Importanti passi in avanti per l’avvio del Tavolo Istituzionale Programmatico (TIP) che dovrà portare al riconoscimento del CIS (Contratto Istituzionale di Sviluppo). L’ing. Pietro Inferrera ha preso parte alla riunione tecnica di oggi pomeriggio all’Agenzia per la Coesione Territoriale in rappresentanza del Sindaco Lucio Greco, riunione che si è conclusa con l’acquisizione del fascicolo e delle schede tecniche e riepilogative della perimetrazione di Gela da parte dell’Agenzia, che ora provvederà a trasmettere la propria relazione conclusiva al Ministro per il Sud.

“I Contratti Istituzionali di Sviluppo sono uno degli strumenti che, come amministrazione, – afferma il Sindaco Lucio Greco – intendiamo utilizzare per valorizzare e rilanciare il nostro territorio, attraverso investimenti e opere infrastrutturali di rilievo nazionale, interregionale e regionale. Sin dal nostro insediamento, ci stiamo adoperando per poter accedere all’utilizzo dei fondi strutturali europei, che possono finanziare gli investimenti dei CIS, e delle risorse nazionali, tra cui il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. Pertanto, non posso che accogliere positivamente le notizie che arrivano da Roma, e che ci danno l’ulteriore conferma della volontà del Ministro di decretare il CIS del comune di Gela, a dimostrazione del fatto che abbiamo lavorato bene per la città”.

Leggi tutto

Al via i lavori di ripristino in via Matteotti. Torneranno, finalmente, anche le basole

Al via i lavori di ripristino in via Matteotti da parte del gestore che l’anno scorso aveva messo mano ad una serie di interventi sulla centralissima arteria che collega corso Salvatore Aldisio e corso Vittorio Emanuele al lungomare, rimuovendo le basole originarie e creando non pochi problemi, al punto che la vicenda era finita al centro di una interrogazione consiliare. La cosiddetta “calata del bastione”, infatti, è un’arteria molto antica, la cui importante storia era raccontata, in parte, proprio da quel basolato eliminato per far posto ad una colata di cemento. Decisamente un lavoro fatto male, esteticamente ma anche per ragioni di sicurezza. Sull’asfalto, infatti, poco dopo si erano formate delle buche e, data la ripidità della strada, qualcuno ha anche rischiato di scivolare e farsi male seriamente. Il settore Lavori Pubblici aveva iniziato mesi fa a fare pressioni sul gestore in questione, affinchè provvedesse al ripristino definitivo con le basole, e finalmente, dopo le intense interlocuzioni di queste settimane, i lavori sono iniziati oggi.

“Sulla scia del grande lavoro avviato sin dal mio insediamento, – dichiara l’assessore Romina Morselli – siamo riusciti a far valere le nostre legittime esigenze e ci è stato garantito che, terminato questo lavoro, gli operai si sposteranno sulla via Aldisio Sammito, dove si è verificato lo stesso scenario. Anche qui, infatti, molto tempo fa, sono stati eseguiti degli interventi che hanno comportato la rimozione delle basole originarie, poi sostituite col cemento. Ora il gestore si è assunto l’impegno di ripristinare tutto e noi continueremo a monitorare con la massima attenzione affinchè stavolta i lavori vengano svolti a regola d’arte”.

Leggi tutto

Dighe ed emergenza siccità: nuovo vertice con la Prefettura per il Sindaco Lucio Greco

Si è riunito ieri mattina il tavolo tecnico presieduto dalla Prefettura per tornare a parlare della difficile situazione delle dighe Cimia, Comunelli e Disueri. Per il Comune di Gela era presente il Sindaco Lucio Greco. In collegamento anche Francesco Giustolisi, in rappresentanza del Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, Gerlando Ginex, responsabile del servizio di gestione, programmazione ed esecuzione degli interventi sulle dighe per il consorzio di bonifica, e i comuni di Butera, Mazzarino e Niscemi.

Il Prefetto, Chiara Armenia, ha parlato di un sistema di gestione che va assolutamente rivisto, soprattutto alla luce della bella stagione ormai imminente che lascia presagire un nuovo scenario caratterizzato da siccità, con conseguente crisi del comparto agricolo. Urge lo sfangamento degli invasi, in modo che possano accumulare tutta l’acqua possibile da riversare poi sui campi. Sversare acqua in mare per scongiurare situazioni di pericolo non è più tollerabile. Totalmente d’accordo il Sindaco Lucio Greco. “Nel corso dell’incontro, – ha detto – il Consorzio ci ha spiegato che i piani di gestione delle dighe sono già stati presentati e che si attende il rilascio dei pareri da parte dell’autorità di bacino. La Prefettura, in questa fase, si è detta pronta a sollecitare il Ministero competente, al fine di superare gli intoppi burocratici ed evitare che la piana di Gela si svuoti e che le aziende chiudano. Sarebbe da irresponsabili non prestare la massima attenzione a questo grave problema. Stiamo parlando del settore che dà occupazione alla maggior parte della popolazione locale e che, in questa fase post industriale, rappresenta il futuro. L’emergenza dighe non nasce ieri, – ha poi aggiunto Greco – la denunciamo da tempo, ma purtroppo ancora non ci sono risposte in merito alle manutenzioni ordinarie e straordinarie. Noi continuiamo a sollecitarle, per superare le criticità e ridare ossigeno all’intero comparto. Il consorzio di bonifica ha una provata esperienza al riguardo, avendo curato negli anni le attività di irrigazione e conoscendo tutte le criticità che esistono nella condotta e negli invasi, e da esso ci aspettiamo risposte e tempi ben precisi. Ci siamo lasciati con l’impegno di riconvocare a breve il tavolo tecnico; nel frattempo, la Prefettura acquisirà le relazioni che spiegano la reale situazione delle dighe e si proverà anche a fare chiarezza, una volta per tutte, sulle competenze, ossia su quali compiti spettino al Ministero, quali alla Regione e quali al Consorzio, in modo da dirimere definitivamente una questione annosa e dannosa”.

Leggi tutto

Autostrada Gela – Siracusa, il governo regionale va verso la progettazione definitiva

Su iniziativa del Sindaco Lucio Greco, il Presidente della Regione, Nello Musumeci, come si ricorderà, aveva indetto una riunione, il 14 marzo scorso a Catania, alla presenza dei Sindaci dei Comuni di Gela, Acate, Comiso, Licata, Niscemi e Vittoria. Vi avevano preso parte anche i rappresentanti della Struttura territoriale di Anas Sicilia, per parlare della realizzazione dei lotti finali dell’autostrada Siracusa – Gela, al momento ferma ad Ispica. Il Primo Cittadino, Lucio Greco, si era fatto portavoce di una istanza ben precisa, ossia che i lavori dei tre lotti finali (14 – 15 – 16) della A18 partano da Gela e non dal Ragusano, e aveva trovato la totale disponibilità del Governatore.

Ora il nuovo, importante passo in avanti nell’iter. La giunta regionale, infatti, ha emanato la delibera (n. 146 del 23 marzo 2022) con la quale condivide la proposta del Presidente della Regione e dà mandato all’Assessorato regionale delle infrastrutture e della mobilità, Dipartimento regionale delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti, di avvalersi del Consorzio per le Autostrade siciliane per l’istruzione degli atti propedeutici all’affidamento della progettazione definitiva dell’arteria autostradale che interessa la direzione di marcia Gela-Siracusa, individuando, nel contempo, le risorse necessarie.

“Ultimare la realizzazione della Siracusa – Gela – commenta il Sindaco Greco – è un obiettivo strategico per il governo regionale, e coincide perfettamente con quello della nostra amministrazione. L’autostrada non solo agevolerebbe la circolazione di uomini e merci per una popolazione di circa 800mila cittadini, ma inoltre, partendo da Gela e arrivando direttamente a Comiso, permetterebbe di accorciare notevolmente i tempi per raggiungere l’aeroporto Pio La Torre. Il tratto che collega la nostra città a quella kasmenea, infatti, è tutto pianeggiante ed è lungo appena 27 km. In questa fase, dunque, è importante fare in modo che il CAS velocizzi l’iter per l’affidamento della progettazione definitiva. Vale solo la pena di ricordare che questa autostrada, una volta completata, permetterebbe di unire ben quattro province (Siracusa, Ragusa, Caltanissetta e Agrigento) e fornirebbe una validissima alternativa al carente sistema ferroviario, permettendoci di uscire dall’isolamento nel quale per troppo tempo siamo stati relegati”.

Leggi tutto

Comune e Procivis insieme per l’Ucraina: a Gela altri 5 profughi, di cui 2 bambini

Sono arrivati ieri sera a Gela i cinque cittadini ucraini (due anziani coniugi e una mamma con i due figlioletti) partiti da un campo profughi della Polonia a bordo del pulmino della solidarietà del Comune che il Sindaco Lucio Greco ha messo a disposizione della Procivis per finalità umanitarie. In queste ore, volontari e Comune (assessorato ai servizi sociali) stanno lavorando per trovare loro un alloggio definitivo, ed è stato avviato anche l’iter per l’inserimento scolastico dei minori.

Il viaggio di questi due nuclei familiari è iniziato da Irpin e Kharkiv, città ucraine tra quelle maggiormente devastate dai bombardamenti russi. Il papà dei due bambini è un dentista, ed è rimasto in Patria a combattere. I due anziani, invece, dopo la notte trascorsa a Gela, saranno accompagnati ad Agrigento con il tramite della Prefettura. Ad accoglierli, ieri sera, c’erano il Sindaco Lucio Greco con gli assessori ai servizi sociali, Nadia Gnoffo, e alla Polizia Municipale, Giuseppe Licata. Presente anche il dirigente Giuseppe Montana.

“Sono storie terribilmente tristi quelle che stiamo ascoltando man mano che i primi profughi arrivano in città. Per fortuna, – afferma il Sindaco Lucio Greco – la macchina dell’accoglienza si è immediatamente messa in moto e non ci siamo fatti trovare impreparati. Questi cittadini ucraini potranno rimanere a Gela per tutto il tempo che sarà necessario e da parte nostra troveranno il massimo della disponibilità. Naturalmente, tutti speriamo che il conflitto possa cessare presto, permettendo loro di tornare alla normalità il prima possibile. Un ringraziamento va a quanti non si stanno risparmiando per far arrivare in Ucraina beni di prima necessità e per accompagnare in Italia i cittadini in fuga, una spola della solidarietà che sosteniamo anche noi e continueremo ad assecondare”.

Leggi tutto

Nasce il marchio “Costa del Mito”: Gela parte integrante del nuovo progetto turistico

Prende forma l’ambizioso progetto turistico della “Costa del Mito”, l’area archeologica più estesa al mondo con i suoi 150 km di spiagge che corrono, con un carico di bellezza unico nel suo genere, da Selinunte a Gela. La presentazione è avvenuta questa mattina, ad Agrigento, nella sede del Parco archeologico, dalla DMO-Distretto Turistico Valle dei Templi.

Gela, con l’Acropoli e le Mura Timoleontee di Capo Soprano, sarà parte integrante del marchio, che si propone di offrire a turisti e visitatori un’esperienza indimenticabile legata ad archeologia e natura, storia e paesaggio, con le sue spiagge dorate e le calette deserte, tre parchi archeologici, sei riserve naturali, l’area monumentale archeologica e paesaggistica più grande al mondo e molto altro.

A presentare il progetto di marketing territoriale è stato l’amministratore del Distretto, Fabrizio La Gaipa. Le conclusioni sono state affidate al presidente del Distretto e sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè. In videocollegameto, sono intervenuti il sindaco di Gela Lucio Greco, l’assessore al Turismo Cristian Malluzzo, e il direttore del Parco di Gela Luigi Gattuso, che, la settimana scorsa, nel corso di una videoconferenza, avevano contribuito a sistemare gli ultimi tasselli prima della presentazione odierna.

Per l’amministrazione comunale gelese, che sin dal suo insediamento ha creduto in questo progetto e ha improntato la sua azione al rilancio dell’immagine della città, quello di oggi è un risultato fondamentale, che le permetterà di volare anche alla BIT di Milano, la Borsa Internazionale del Turismo in programma dal 10 al 12 aprile 2022. “Saluto positivamente la nascita del marchio Costa del Mito, – afferma il Sindaco Lucio Greco – che, di certo, ci aiuterà a far decollare nuovi progetti mirati alla promozione della costa siciliana che parte da Gela e arriva oltre Agrigento, con tutte le ricchezze e le bellezze che la contraddistinguono. Finalmente, anche Gela avrà la giusta vetrina alla BIT di Milano, e siamo certi che il Distretto Turistico Valle dei Templi e il Parco Archeologico di Gela, in sinergia, sapranno valorizzare al meglio le realtà aderenti al progetto, lavorando sulla base dell’indirizzo che le pubbliche amministrazioni abbiamo indicato. Non abbiamo mai fatto mistero del fatto che questa amministrazione comunale intenda far leva sulla naturale vocazione del territorio per far tornare Gela agli antichi splendori della Magna Grecia, e riuscirci proprio nella fase post industriale, in un momento in cui la città è alla ricerca di una nuova identità, non può che essere un valore aggiunto. Dobbiamo ripartire dalle nostre radici e dalla bellezza naturale dei luoghi che Madre Natura ci ha donato, e quella della Costa del Mito, con la sua offerta di benessere intrisa di bellezza, umanità e vita, è la giusta via da percorrere per raggiungere questo obiettivo”.

Leggi tutto

Domenica di festa per la SSD Gela: gli auguri degli amministratori e l’impegno con i tifosi

Una domenica allo stadio per il Sindaco Lucio Greco e gli assessori Terenziano Di Stefano e Cristian Malluzzo, e che domenica! La domenica della festa e della promozione, di quel salto di categoria tanto a lungo inseguito e sognato dalla SSD Gela, alla quale vanno le più sincere congratulazioni da parte degli amministratori.

Al di là del risultato, che ha visto i padroni di casa imporsi con un netto 4-0 sugli ospiti, è stata una sfida che ha regalato non poche emozioni. Di gioia senz’altro, ma, purtroppo, anche di paura, per l’incidente del portiere biancazzurro Antonino Vedda, che si è scontrato con un compagno ed è finito a terra, perdendo i sensi. “Per fortuna, si è risolto tutto nel migliore dei modi, e il giocatore, in nottata, dopo gli accertamenti e la tac, ha lasciato l’ospedale Vittorio Emanuele. A lui vanno i nostri migliori auguri di una totale e veloce guarigione e un ringraziamento per come ieri si è speso in campo” hanno dichiarato il Sindaco e l’assessore Malluzzo, che, al termine della partita, hanno partecipato ai festeggiamenti con la squadra e la società.

Gli amministratori hanno colto l’occasione del match per un confronto con la società e con i tifosi della curva Boscaglia incentrato sulle condizioni dello stadio Vincenzo Presti e sugli interventi che l’amministrazione comunale intende avviare. “Lo stadio, l’unico al momento fruibile in città, – hanno dichiarato – è già stato al centro di una serie di lavori che l’estate scorsa ci hanno permesso di riaprirlo. Adesso, però, grazie ai fondi del PNRR destinati al rifacimento e al restyling di strutture già esistenti, pensiamo di far partire a breve un altro progetto, molto ambizioso, per sistemare ulteriormente e migliorare la fruibilità dello stadio, della tribuna e della curva. E’ un impegno che abbiamo preso e intendiamo onorare. Abbiamo sempre privilegiato il rapporto con le società e le associazioni sportive, che, in controtendenza rispetto ad altri territori e nonostante lo stop dovuto al covid, in città sono cresciute di numero negli ultimi 3 anni, e vogliamo ricambiare il loro impegno con il nostro. Alla SSD Gela i migliori auguri da parte di tutta l’amministrazione comunale, con la speranza che, in futuro, possa conseguire risultati eccellenti e dare alla nostra città i palcoscenici calcistici che meritano”.

Leggi tutto

Il Sindaco Lucio Greco accoglie i due fratellini ucraini arrivati ieri a Gela con la mamma

Il Sindaco Lucio Greco ha accolto questa mattina a Palazzo di Città i due fratellini di nazionalità ucraina arrivati a Gela ieri sera insieme alla loro mamma. Ad accompagnarli c’era la dirigente scolastica Rosalba Marchisciana, che ha aperto loro le porte dell’istituto comprensivo Don Bosco, dove frequenteranno la terza elementare e la seconda media. Ad organizzare tutto per il loro arrivo e la loro permanenza in città è stata la comunità salesiana.

Prima di andare in Municipio, i due fratelli hanno avuto modo di conoscere i loro compagni di classe, che li hanno accolti a braccia aperte al termine di un momento di presentazione molto toccante. Si tratta dei primi profughi arrivati a Gela grazie alla macchina della solidarietà che si è messa in moto all’indomani dello scoppio della guerra in Ucraina, e per arrivare fin qui hanno attraversato il confine con la Polonia a piedi e camminato di notte, al freddo, per raggiungere il campo profughi del quale sono stati ospiti per qualche settimana, prima di volare fino a Catania dove sono rimasti alcuni giorni per la quarantena e i dovuti controlli. A breve, in città arriveranno altri ucraini, e saranno accolti dalla parrocchia San Sebastiano, cui fa riferimento l’omonimo plesso scolastico di via Fuentes.

Inizia ora, per questi bambini, il graduale percorso di inclusione e di inserimento scolastico, grazie pure all’aiuto di una mamma ucraina, sposata con un gelese e che vive a Gela stabilmente da anni. Anche a lei sono andati oggi i ringraziamenti del Primo Cittadino, per il modo in cui si è offerta di occuparsi della mediazione linguistica. “Voglio esprimere tutta la mia vicinanza e la mia solidarietà a questi nostri ospiti, – ha dichiarato il Sindaco Lucio Greco – e ringraziare la comunità salesiana e la dirigente Marchisciana per avere messo subito un alloggio e una scuola a disposizione di questi fratellini, dando loro l’occasione di non perdere l’anno scolastico e di continuare nel cammino di istruzione che è fondamentale nella vita. Faremo il possibile per regalare loro normalità e serenità, e per alleviare le sofferenze di questa famiglia e delle altre che arriveranno. Siamo addolorati per il dramma che stanno vivendo, la loro paura è forte ma saremo loro vicini, sperando di poter tornare tutti, molto presto, alla pace e alla tranquillità”.

Leggi tutto

Guerra in Ucraina: Comune e Protezione Civile insieme per aiutare i profughi

La Protezione Civile chiama, l’amministrazione comunale prontamente risponde.

Il Sindaco Lucio Greco, l’assessore alla Polizia Municipale Giuseppe Licata e il Comandante Giuseppe Montana hanno consegnato ieri al Presidente della Procivis, Luca Cattuti, un proprio mezzo, concesso in comodato d’uso. Si tratta di un pulmino a 9 posti che i volontari hanno riempito di vestiti e generi alimentari e che è partito in tarda mattinata per raggiungere l’area Italia del Raggruppamento Operativo Emergenze in Polonia. Qui consegnerà la merce raccolta grazie alla generosità della popolazione gelese nei punti istituiti presso la Procivis, e ripartirà poi alla volta di Gela con sette ucraini che saranno ospitati in città.

“Assecondare questa richiesta della Protezione Civile era il minimo che potessimo fare” afferma il Sindaco Lucio Greco, che ha immediatamente concesso l’autorizzazione per affidare il mezzo comunale alla Procivis. “Sono fiero del modo in cui la mia gente sta reagendo di fronte a questa grave emergenza umanitaria, – prosegue – perchè sta dimostrando generosità e un grande cuore. L’amministrazione comunale, naturalmente, non vuole essere da meno, e farà tutto quanto è in suo potere per aiutare la popolazione ucraina. Abbiamo già avviato l’iter per chiunque desideri accogliere le famiglie in fuga dalla guerra, in sinergia con la Prefettura di Caltanissetta, e altri mezzi carichi di beni di prima necessità sono già partiti nei giorni scorsi e partiranno ancora. Quello che sarà necessario fare lo faremo, coltivando, nel contempo, la speranza che questo orribile conflitto possa cessare il prima possibile”.

Leggi tutto

Efficientamento energetico del plesso scolastico S. Quasimodo: Avviso Pubblico

Affidamento del servizio di ingegneria e architettura per le attività di Progettazione definitiva ed esecutiva, Esecuzione dei lavori (Direzione Lavori, misura e contabilità, liquidazione, assistenza al collaudo, coordinatore alla sicurezza per l’esecuzione), mediante richiesta d’offerta (RdO) sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), per i lavori di “Efficientamento energetico del plesso scolastico S. Quasimodo”.

L’Amministrazione Comunale intende effettuare un’indagine di mercato al fine di acquisire manifestazioni di interesse finalizzate all’individuazione di 5 professionisti esterni in possesso dei necessari requisiti da invitare a presentare offerta per l’affidamento del servizio di ingegneria e architettura per le attività di direzione lavori, misura e contabilità, liquidazione, assistenza al collaudo, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione per le procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria.

L’appalto è finanziato dall’Assessorato Regionale all’Energia e dei Servizi di P.U. Dipartimento Regionale dell’Energia.

La manifestazione di interesse dovrà pervenire al Settore GRANDI OPERE PUBBLICHE, GARE, APPALTI E CONTRATTI del Comune di Gela entro e non oltre il giorno 11.04.2022 ore 12.00, pena la non ammissione alla procedura. Ecco il testo integrale dell’Avviso Pubblico: Manifestazione Interesse Albo

Leggi tutto