Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Via Matteotti, lavori finiti ma strada chiusa per permettere l’assestamento dei materiali

Continua l’opera di riqualificazione delle arterie urbane ad opera del settore Lavori Pubblici, che ha riportato i gestori dei servizi di pubblica utilità nei tratti nei quali, negli ultimi anni, avevano effettuato dei lavori e non avevano proceduto con gli interventi di ripristino definitivo (o li avevano portati a termine con materiali scadenti e/o non conformi). I risultati dei primi 3 mesi di lavoro dell’assessore Romina Morselli sono evidenti e sono il segnale di una forte di attenzione, ma l’obiettivo per il futuro è quello di programmare meglio e di evitare gli errori del passato, rispettando il territorio.

“Ieri è stato ultimato l’intervento di riqualificazione urbana del tratto iniziale di via Matteotti da parte di Caltaqua, – spiega Morselli – e sono stati riparati i danni arrecati con l’intervento dello scorso anno. Voglio informare la città, però, del fatto che la strada rimarrà chiusa al transito per 10 giorni, per consentire l’assestamento della pavimentazione e dei materiali. Con i gestori stiamo applicando alla lettera il regolamento, in attesa di portarne in aula uno nuovo e ancora più stringente. La nostra intenzione è quella di invertire la rotta, e di non vedere più manto stradale fatto male o a strisce”.

Non solo via Matteotti, comunque. Tutta l’area circostante la piazzetta Padre Pio, via Bresmes, corso Vittorio Emanuele e via Aretusa sono al centro di un’importante attività di riqualificazione e i gestori stanno procedendo a scarificare e ad asfaltare. Anche in diverse strade del quartiere Macchitella si sta preparando il necessario per la sistemazione del manto stradale, e a seguire ci si sposterà sul lungomare, nel tratto interessato dai lavori di pubblica utilità da parte del gestore Enel.

Leggi tutto

Disabilità e autismo: ieri il secondo incontro dei rappresentanti del tavolo tecnico

Disabilità e autismo: ieri, nei locali del centro autismo di Gela, il secondo incontro dei rappresentanti del tavolo tecnico costituitosi in città ed al quale hanno partecipato il Sindaco Lucio Greco, l’assessorato ai servizi sociali del comune di Gela, il comitato consultivo dell’ASP, l’associazione AmAutismo ed altre che operano nel
territorio. Al centro della riunione i problemi dei soggetti autistici e delle loro famiglie, l’avvio di tutti i servizi socio-assistenziali e sanitari necessari per migliorare la qualità dello loro vita, le attività del centro Alzheimer e del centro di salute mentale. Con spirito di collaborazione, e con l’obiettivo comune di dare risposte concrete in tempi brevi, sono state messe sul tavolo diverse proposte per migliorare la qualità dei servizi già esistenti e per individuare interventi mirati e varie attività da avviare e che richiederanno la collaborazione ed il contributo di tutte le associazioni e degli enti del terzo settore presenti sul territorio, che, nelle prossime settimane, saranno convocate per condividere insieme un percorso di crescita.

Il Sindaco Lucio Greco e l’assessore Nadia Gnoffo annunciano che gli incontri del tavolo tecnico si terranno, d’ora in poi, con cadenza settimanale e che il prossimo è stato già fissato per giovedì 5 maggio e si concentrerà sul centro di salute mentale. “Siamo consapevoli delle esigenze e dei bisogni dei soggetti con disabilità e delle loro famiglie, – affermano gli amministratori – e intendiamo continuare a spenderci per rendere sempre più efficienti i centri diurni nella consapevolezza che c’è tanto ancora da fare. Fondamentale, in tal senso, è fare rete con gli enti del terzo settore e le associazioni, e, per quanto di nostra competenza, faremo il possibile. Continueremo ad avere un rapporto diretto e costante con le famiglie e con il mondo dell’associazionismo, in modo da poter individuare insieme, e anche con ASP, interventi mirati in favore dei soggetti disabili e delle loro famiglie. Tra gli obiettivi che ci siamo posti c’è l’ampliamento del centro diurno di via Ascoli, e per questo stiamo già lavorando, così da poter garantire l’assistenza alle numerose famiglie ancora in lista d’attesa. Vogliamo svuotare questi elenchi, e per questo giovedì prossimo è in programma un sopralluogo proprio in via Ascoli per capire quali devono essere i prossimi passi da compiere. Inoltre, stiamo pensando all’attivazione di alcune convenzioni per esternalizzare alcuni servizi. Il lavoro da fare è tanto, ma contiamo di iniziare a dare delle risposte entro poche settimane, operando sempre in uno spirito di sinergia e di collaborazione”.

Leggi tutto

Il messaggio del Sindaco Lucio Greco alla città, all’indomani del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza in Prefettura

Ieri mattina ho preso parte alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, voluto e presieduto dal Prefetto Chiara Armenia per una disamina qualificata della situazione del nostro territorio comunale, alla luce della recrudescenza degli episodi criminosi, soprattutto incendiari, degli ultimi giorni. Tali episodi hanno procurato gravi danneggiamenti a veicoli, abitazioni private ed attività commerciali. Nel corso dell’incontro, il Prefetto ha disposto il rafforzamento e l’intensificazione dei servizi di vigilanza e di controllo in città, con il concorso della Polizia locale, e un potenziamento dei servizi di prevenzione a carattere generale per fare in modo che la collettività possa sentirsi al sicuro. Inoltre, nel rinnovare la massima attenzione verso la nostra comunità, ha evidenziato l’utilità della massima collaborazione da parte delle vittime e dei cittadini. Insieme alle Istituzioni, la cittadinanza gelese dev’essere protagonista nel contrasto ai fenomeni criminosi e deve accrescere la propria fiducia nelle Forze dell’Ordine e nell’Autorità Giudiziaria.

In qualità di Primo Cittadino, voglio ringraziare Sua Eccellenza il Prefetto per la celerità con la quale, ancora una volta, ha raccolto l’appello di un intero territorio e si è messa a disposizione. Per quanto mi riguarda, ho assicurato il massimo impegno per accelerare nell’iter per il progetto della videosorveglianza, che è fondamentale e aiuterà le forze dell’ordine nelle indagini per l’individuazione dei responsabili di questi vili attentati incendiari e degli atti vandalici. Le telecamere da sole, però, non bastano a risolvere il problema. Concordo con il Prefetto quando chiede ai cittadini di collaborare, di denunciare. Il silenzio non aiuta le autorità preposte ad assicurare i criminali alla giustizia, e lascia basiti il fatto, alquanto singolare, che nessuna delle vittime degli attentati abbia saputo fornire elementi utili alle indagini in corso.

Rischiamo di diventare la capitale italiana degli atti incendiari, e chiedere uomini e mezzi, sentirsi e dirsi abbandonati dallo Stato non è la soluzione per evitare questo terribile scenario. La città è nostra, come tale la dobbiamo sentire e come una cosa nostra la dobbiamo difendere. Le forze dell’ordine ci sono, ultimamente sono anche arrivati dei rinforzi, la presenza dello Stato c’è! Quello che manca è uno scatto di orgoglio collettivo e smetterla di piangersi addosso. Dobbiamo trovare il coraggio di alzare la voce e la testa contro chi ci vorrebbe intimoriti e remissivi. Basta subire! Occorre denunciare e affidarsi allo Stato, che, come nel caso della recente operazione dei Carabinieri, cui va nuovamente un plauso per i 13 arresti effettuati, sanno fare molto bene il loro lavoro. La legalità è condizione imprescindibile di un vivere civile e democratico!

Il Sindaco Lucio Greco

Leggi tutto

Termovalorizzatore, Greco: “Il Presidente Miccichè condivide la nostra linea. Nessun diktat”

Ha avuto luogo nel pomeriggio a Palermo l’incontro tra il Sindaco Lucio Greco e il Presidente dell’ARS, Gianfranco Miccichè. Sul tavolo la delicata questione della realizzazione di un termovalorizzatore a Gela. Della delegazione gelese facevano parte anche l’On. Michele Mancuso, gli assessori Terenziano Di Stefano e Ivan Liardi e l’ing. Pietro Inferrera.

“Sabato scorso, a seguito della convocazione urgente della giunta e del presidente del consiglio comunale, – afferma il Sindaco Lucio Greco – abbiamo promesso alla città che non accetteremo diktat e scelte calate dall’alto, e così sarà. Immediatamente, grazie alla mediazione dell’On. Mancuso, abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con il Presidente Miccichè, che ha condiviso in toto la nostra linea e il nostro pensiero. Anche lui concorda sul fatto che una decisione così importante non possa arrivare ex abrupto, ma vada condivisa e concertata. Se ne deve parlare in maniera approfondita, dev’essere condotta un’attenta analisi e l’ultima parola deve spettare al territorio e alle istituzioni locali. Torniamo da Palermo con la certezza che la presidenza dell’ARS sarà al fianco della nostra amministrazione in questo percorso, e che si organizzeranno in sinergia diversi momenti d’incontro sull’argomento, tra cui un importante convegno a Palermo, alla presenza di esperti di alto livello, per analizzare dubbi e timori sulle ricadute negative inerenti la salute e l’ambiente e per fare chiarezza sugli aspetti positivi, a cominciare da quelli economici, imprenditoriali e industriali. Ai cittadini, dunque, voglio dire di stare tranquilli: questa amministrazione non tollererà che il territorio gelese, che ha già pagato un prezzo altissimo in termini di inquinamento, venga ancora sfruttato e maltrattato”.

Leggi tutto

Un 25 aprile dedicato a chi ha creduto nella rinascita del nostro Paese e ad un futuro più giusto

Il Sindaco Lucio Greco, il presidente del consiglio comunale Totò Sammito, gli assessori, i rappresentanti della società civile, dell’associazionismo e del mondo militare, reduci di guerra e semplici cittadini: tutti insieme questa mattina per celebrare il 25 aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo.

Il corteo è partito poco dopo le 10 da Piazza Municipio diretto verso Piazza Martiri della Libertà dove i rappresentanti istituzionali hanno deposto una corona d’alloro, come da tradizione, al Monumento ai Caduti. Subito dopo, il Sindaco Greco ha preso la parola per un discorso incentrato sulle similitudini tra i fatti dell’aprile 1945 e quelli che caratterizzano il periodo attuale. Circostanze sicuramente diverse, ma che, ora come allora, ci chiamano ad essere comunità, forte e coesa, per uscire da un lungo periodo di buio. All’epoca era quello della seconda guerra mondiale, oggi è quello di una pandemia mondiale sulla quale aleggia lo spettro di un conflitto bellico che da tempo miete vittime nel cuore dell’Europa. E tuttavia rinascere è necessario, permettendo a chi è rimasto indietro di mettersi in pari, perché nessuno dev’essere lasciato indietro o da solo.

“E’ giusto festeggiare e onorare chi ha creduto nella rinascita del nostro Paese – ha affermato Greco – e si è battuto per esso, fino all’estremo sacrificio, per condurci verso un futuro di prosperità, speranza, uguaglianza, solidarietà e pace. Uomini e donne di grande valore che hanno sfidato la paura per consegnarci un’Italia libera e democratica, che mai si sono piegati o arresi alla paura, mai hanno accettato passivamente un destino di soprusi, mortificazione e violenza. Valori come la tolleranza, il rispetto degli altri e della vita, la giustizia e l’equità li hanno guidati con onore, ed è grazie a loro che oggi la Resistenza rappresenta uno dei momenti più alti e più nobili della nostra storia. Nella collaborazione, nella pace tra i popoli e nell’impegno concreto per una nuova fase di rinascita risiede oggi il senso più attuale della Festa della Liberazione. La Resistenza è stata l’azione di forze diverse, ma accomunate dalla voglia unica di ripartire verso un futuro più felice e più giusto per tutti. E oggi è tempo di una nuova Liberazione, di una nuova ricostruzione, di una nuova rinascita e una nuova ripartenza”.

Leggi tutto

Termovalorizzatore a Gela, il Sindaco convoca la giunta. Fissato un incontro col Presidente dell’ARS

“Con un lancio di poche righe, noi Istituzioni e la città intera abbiamo appreso ieri sera dagli organi di stampa che la Regione ha individuato l’area industriale di Gela per la realizzazione di uno dei due termovalorizzatori da creare in Sicilia. Superato il momento dell’incredulità, vogliamo chiarire che il nostro non è un no a prescindere all’impianto, ma alle scelte calate dall’alto senza alcuna concertazione”.

Così il Sindaco Lucio Greco, che questa mattina ha convocato una riunione di giunta urgente, alla presenza anche del presidente del consiglio comunale Totò Sammito, per discutere delle azioni da intraprendere a tutela degli interessi della città alla luce di questa notizia. L’impianto, del valore di 647 milioni di euro, dovrà servire la Sicilia Occidentale e dovrebbe smaltire fino a 450 tonnellate di rifiuti al giorno, ma l’amministrazione comunale chiede che, prima di tutto, si faccia uno studio approfondito e si spieghino alla città tutti i pro e i contro di una simile operazione: economici, industriali, imprenditoriali, occupazionali, sociali e ambientali.

“Avremmo gradito essere informati prima dell’annuncio ufficiale, – continua Greco – e, di certo, sarebbe stato corretto anche nei confronti della comunità locale avviare un momento di confronto, approfondimento e analisi. Ad ogni modo, la giunta stamani ha chiesto ed ottenuto un incontro urgente con il Presidente dell’ARS, Gianfranco Miccichè. L’On. Michele Mancuso si è detto disponibile a fare da mediatore, ma è nostra intenzione coinvolgere l’intera deputazione locale. La città merita di ricevere un’ampia e completa documentazione sul funzionamento di un simile impianto, perché è necessario verificare le ricadute. Sicuramente, si creeranno nuovi posti di lavoro, ma quali sono i rischi di questa operazione in termini di salute pubblica e di inquinamento? Parliamo di un territorio che è ufficialmente riconosciuto come area ad alta crisi di incidenza ambientale, che ha già pagato un prezzo altissimo in termini di deturpamento del territorio, che sta cercando di guardare al futuro e di assecondare le sue vocazioni naturali improntate alla bellezza e al turismo, per cui chiediamo che si faccia un’analisi approfondita, completa e seria prima di scegliere il sito per il termovalorizzatore. Non accetteremo diktat”.

Il Sindaco conclude affermando che la giunta e il consiglio comunale si riservano di esprimere un parere definitivo solo dopo questo necessario momento di confronto e di analisi dei criteri che hanno portato il governo regionale a scegliere Gela. Un momento che dovrà avvenire con i giusti tempi, senza alcuna fretta e alla presenza di tutte quelle professionalità e competenze che possano dare alla città le risposte e i chiarimenti ai quali istituzioni e comunità hanno diritto.

Leggi tutto

In corso la gara per ampliare e potenziare il depuratore di Macchitella. Bando da 4,2 milioni

E’ in corso la gara per ampliare e potenziare il depuratore di Macchitella a Gela. Quello che nascerà sarà un impianto per il trattamento dei reflui urbani progettato e realizzato con tecnologie di ultima generazione. Il Commissario Straordinario Unico per la Depurazione, Maurizio Giugni, attraverso la Centrale di Committenza Invitalia, ha avviato la procedura per individuare l’affidatario dei lavori. Il bando prevede una base d’asta di 4,2 milioni di euro (di cui 300 mila per la sicurezza non soggetti a ribasso) e una realizzazione in 540 giorni naturali e consecutivi a partire dalla consegna.

Il progetto esecutivo, realizzato per conto del Commissario Straordinario Unico da Aqualia S.p.A. (socio del Gestore del Servizio Idrico integrato della Provincia di Caltanissetta, Caltaqua Acque di Caltanissetta S.p.A.) prevede la costruzione di una seconda linea di trattamento parallela a quella esistente, che verrà ammodernata. Nuove opere civili e l’installazione di moderne apparecchiature idrauliche, elettriche ed elettromeccaniche, permetteranno di incrementare l’attuale capacità di trattamento dell’impianto. Tutta la progettazione è stata sviluppata seguendo i criteri di efficienza, efficacia, economicità e sviluppo sostenibile. L’impianto garantirà elevati standard depurativi per le portate provenienti dai quartieri Macchitella, Scavone e Marchitello, nonché dalla frazione di Manfria, per la quale sarà prevista la realizzazione di una rete fognaria da collegare al rinnovato depuratore.

“A Gela – spiega Riccardo Costanza, Subcommissario per la Depurazione – c’è stato da sempre un forte impulso della Struttura Commissariale, nella direzione di dotare il comune di un sistema fognario e depurativo moderno, per soddisfare il primario obiettivo ambientale di un efficiente trattamento delle acque reflue urbane, ma anche di dare un contributo alle prospettive di sviluppo per il territorio gelese”.

“Il depuratore di Macchitella è una delle opere più attese dalla città, – afferma il Sindaco Lucio Greco – e ci permetterà di offrire un servizio fondamentale e di qualità a tre aree densamente abitate della città e alla frazione balneare di Manfria, fiore all’occhiello del nostro litorale e meta di turisti e visitatori durante la bella stagione. Il progetto è molto valido, e grazie ad esso finalmente potremo garantire servizi essenziali senza i quali non si può neanche immaginare di vivere nel 2022. Un ringraziamento, pertanto, va a tutti coloro che lo hanno realizzato e portato fino alla gara”.

Leggi tutto

Gela e la Costa del Mito prendono il volo alla Bit di Milano 2022

La Costa del Mito prende il volo alla BIT 2022, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, che, nei giorni scorsi, ha ospitato lo stand Sicilia con le sue cinque porte per le DMO, le Destination Management Organization che esprimono le eccellenze dell’Isola. La bellezza della Costa del Mito è stata esaltata e sottolineata dal fascino dei tre parchi archeologici di Gela, Valle dei Templi e Selinunte, del teatro di Eraclea Minoa, e da mare, paesaggi e borghi racchiusi in 150 chilometri di costa, di spiagge dorate e rocce di marna bianca, come la Scala dei Turchi.

Letteralmente preso d’assalto il desk della Costa del Mito, sia dai visitatori che da tour operator, giornalisti ed esperti del settore, particolarmente affascinati da Gela, dalla sua storia e dalle sue bellezze paesaggistiche. A rappresentare la città c’erano il presidente del consiglio comunale Totò Sammito, l’assessore al turismo Cristian Malluzzo, e i componenti della commissione consiliare turismo, il presidente Vincenzo Cascino e i consiglieri Sandra Bennici, Virgina Farruggia e Salvatore Incardona.

“Purtroppo, – afferma il Sindaco Lucio Greco – non ho potuto presenziare personalmente a questo grande evento, ma la nostra città è stata ampiamente e degnamente rappresentata e i risultati sono già visibili. L’attenzione dei media nazionali e delle riviste di settore sta crescendo a vista d’occhio nei confronti di Gela. Come più volte ho avuto modo di affermare, la nostra città non ha nulla da invidiare ad altre rinomate località turistiche, ma fino ad oggi non è stata valorizzata a dovere. Adesso la musica è cambiata, il comune è tornato finalmente ad esporsi in una vetrina internazionale e non vi dovrà più mancare. A giugno, tra l’altro, inaugureremo la mostra sul Mito di Ulisse, un evento che sappiamo essere molto atteso a livello internazionale. Così, dopo lo sport, anche la cultura diventerà il tramite attraverso il quale attrarre turisti da ospitare nelle nostre strutture ricettive, da coccolare a tavola con la nostra cucina e da portare alla scoperta di un territorio che ha davvero molto da offrire”.

“Sono stati giorni caratterizzati da grandi emozioni – aggiunge il presidente Sammito – e da importanti momenti di crescita per noi e per l’intero territorio. Volevamo fortemente che il comune di Gela presenziasse a questo evento internazionale molto atteso, e che, dopo oltre due anni di pandemia, riapre le porte del mondo ai viaggiatori. Abbiamo captato le tipologie di offerte turistiche che offrono altre regioni e altri comuni, e presentato a tour operator e ad altri amministratori le bellezze che contraddistinguono la nostra città e la rendono unica. La linea ormai è tracciata. Da tempo, stiamo lavorando per far si che Gela possa entrare, a pieno titolo, a far parte delle mete turistiche dei visitatori che vengono in Sicilia e ce la stiamo mettendo tutta per rendere appetibile la città al turista italiano e straniero”.

“E’ stata davvero una bellissima esperienza – commenta l’assessore Cristian Malluzzo – durante la quale abbiamo avuto modo di distribuire materiale informativo alle tantissime persone che chiedevano di Gela e di intessere proficue relazioni con la stampa di settore e con gli operatori del settore turistico. Quello del marchio della Costa del Mito è un ambizioso progetto di grande respiro e dalla bellezza disarmante. 150 km di costa all’interno della quale ricadono la nostra riserva del lago Biviere e il Parco Archeologico, Manfria e Piana Marina. Location suggestive che hanno tanta storia da narrare, e proprio nel nome di questa storia fiorente vorremmo che Gela diventasse la tappa iniziale o finale di questo tour straordinario”.

Leggi tutto

Area di crisi prorogata per 36 mesi dalla Regione, il commento del Sindaco Lucio Greco

“Un altro risultato fondamentale di questa amministrazione, un altro tassello essenziale per la rinascita e il futuro della nostra città. La giunta regionale del Governo Musumeci ha approvato la proroga di 36 mesi dell’Accordo di programma per l’attuazione del Progetto di riconversione e riqualificazione per l’area di crisi industriale complessa di Gela. Si conclude così, nel migliore dei modi, un altro degli iter che, come amministratori, abbiamo attentamente seguito e monitorato, in costante collegamento con Palermo”.

Con queste parole, il Sindaco Lucio Greco commenta l’importante notizia giunta ieri. Una notizia attesa e per la quale si è lavorato tanto, accelerando nelle ultime settimane. L’accordo, che risale al 2018, era stato sottoscritto tra Mise, Anpal, l’allora ministero dell’Ambiente, il ministero delle Infrastrutture, il Libero consorzio comunale di Caltanissetta, il Comune di Gela, Invitalia e la Regione Siciliana. Grazie all’accordo si sbloccano 21,9 milioni di euro, di cui 11,9 di fondi del Mise e 10 milioni di cofinanziamento della Regione. Soldi che arriveranno a Gela permettendo il completamento degli obiettivi di rilancio e di sviluppo industriale, attraverso il sostegno a investimenti produttivi e di tutela ambientale e innovativi progetti in grado di sostenere l’economia locale e tracciare traiettorie di sviluppo sostenibile. Inoltre, una novità prevista dalla proroga è la priorità alle iniziative imprenditoriali in grado di determinare un ritorno significativo in termini di reimpiego dei lavoratori interessati dalla crisi.

“Non posso che ringraziare il Presidente della Regione e l’assessore alle attività produttive Mimmo Turano per l’attenzione riservata a Gela. L’economia della nostra città sta cambiando pelle, – prosegue Greco – sta cercando una nuova dimensione dopo decenni di industrializzazione, e lo sta facendo in una fase storica difficilissima a causa di crisi occupazionale, pandemia e guerra, tutte emergenze che creano un clima di incertezza generale che non giova a nessuno e blocca, spesso sul nascere, tante, interessanti iniziative. Attendiamo questi fondi con ansia, certi che daranno il là ad attività imprenditoriali di successo, e andiamo avanti, sempre pronti a lavorare per il bene della nostra città”.

Leggi tutto

Campionato regionale enduro, 180 piloti a Gela. La soddisfazione di organizzatori e amministratori

Rombo di motori all’enduro park di Contrada Spinasanta, dove è andata in archivio la terza prova del campionato regionale (enduro sprint, mini enduro e trofeo regionale regolarità epica) organizzata dal Club Mx Montelungo del presidente Gaetano Riggio. La manifestazione sportiva è stata patrocinata, e sostenuta con un contributo economico, dal comune di Gela – assessorato allo sport – e ha richiamato in città 180 piloti da tutta la Sicilia con il loro seguito. Inserite nel programma ufficiale anche due prove speciali di circa 3.5 km ciascuna, molto impegnativa per i piloti ma entusiasmante. Sabato, invece, è stata la volta dei più piccoli, affiancati in tutta sicurezza da istruttori qualificati.

Anche il Sindaco Lucio Greco e l’assessore Cristian Malluzzo sono scesi in pista, per portare il saluto dell’amministrazione comunale e godersi una giornata all’insegna dello sport e delle due ruote. “Una due giorni di altissimo livello, – l’hanno definita – all’insegna dei sani valori sportivi e capace di richiamare centinaia di appassionati. E’ stato un piacere sostenerla, perché siamo sicuri che eventi di questo tipo possono garantire una vetrina d’eccellenza alla nostra città e proiettarla, come è già accaduto per altre discipline, su palcoscenici nazionali ed internazionali. Congratulazioni a tutto il team del presidente Riggio, che ha messo su una macchina organizzativa straordinaria per la quale sono arrivati complimenti da parte di tutti. Lavoriamo ora insieme per ospitare nuove tappe e nuovi momenti come quelli di questo week end. L’amministrazione comunale ha sposato la linea della promozione dell’immagine della città attraverso lo sport, e sarà sempre al fianco di eventi come questi” hanno concluso Greco e Malluzzo.

Il presidente Riggio, a sua volta, ha voluto ringraziare il Sindaco e l’assessore per il sostegno economico e la presenza all’evento. “Siamo veramente soddisfatti del risultato. I nostri sacrifici sono stati ampiamente ripagati dal numero di partecipanti e dall’apprezzamento per l’ospitalità, l’organizzazione e i servizi offerti dal motoclub, ed è stato un onore avere al nostro fianco gli amministratori, sempre attenti e sensibili al mondo dello sport e dei giovani in generale” ha dichiarato.

Nel corso dell’evento, è stato commemorato anche Riccardo Vizzini, il 43enne gelese recentemente scomparso a causa di un improvviso malore. Alla presenza degli amici e dei familiari, della vedova e del figlioletto, un tributo e la consegna di una targa a lui dedicata. Riccardo era letteralmente devoto alle due ruote e dopo il matrimonio aveva messo davanti a tutto la famiglia, ma trovava sempre il tempo per andare in pista.

Leggi tutto