Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Greco: “L’accordo tra Stato, Regione e Autorità di Sistema apre nuovi scenari per la portualità di Gela”

Il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Pasqualino Monti, ha chiamato personalmente, ieri pomeriggio, il Sindaco Lucio Greco, per comunicargli la firma dell’intesa per il passaggio della gestione dei porti “Rifugio” e “Isola” di Gela dalla Regione all’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale. In base a questo accordo, la titolarità delle aree demaniali resterà in capo alla Regione, che sarà sempre coinvolta nella redazione della programmazione strategica di sistema e dei singoli Piani regolatori portuali, mentre le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree demaniali e delle opere portuali saranno a carico dell’Autorità. Così facendo, si andrà verso una minore burocrazia e una maggiore efficienza che renderà le infrastrutture più attrattive, sia sotto il profilo commerciale e industriale che ricettivo e turistico, e perfettamente inserite in un sistema portuale di rilevanza regionale.

“Ringrazio il presidente Monti per avermi tempestivamente informato della sottoscrizione dell’accordo tra Stato – Regione e Autorità di Sistema, – ha commentato il Sindaco Lucio Greco – che apre nuovi scenari per la portualità di Gela, sia per il porto rifugio che per il porto isola, e rilancia nel complesso tutta la nostra ricca e ambiziosa progettualità. Adesso si potrà avviare concretamente quel percorso di riqualificazione e rilancio per il quale ci siamo spesi in quasi tre anni di amministrazione, e con i presidenti Musumeci e Monti a breve intendiamo incontrarci per valutare tutta la programmazione da portare avanti per lo sviluppo della nostra area portuale. Alla luce di tutto questo, non possiamo che guardare al futuro con maggiore ottimismo e positività, certi che le nostre infrastrutture portuali finalmente avranno l’attenzione che meritano e saranno messe nelle condizioni di attrarre investimenti significativi”.

Leggi tutto

Docenti e dirigenti scolastici, giunti a Gela con Erasmus, ricevuti a Palazzo di Città

Una delegazione di docenti e dirigenti scolastici, giunti a Gela con il programma Erasmus, è stata ricevuta questa mattina a Palazzo di Città dal Sindaco Lucio Greco e dall’assessore all’istruzione Nadia Gnoffo. Con loro anche il dirigente del Liceo Classico Eschilo di Gela Maurizio Tedesco.

Le delegazioni sono arrivate da Portogallo, Grecia e Polonia e prossimamente saranno gli studenti gelesi a ricambiare, volando verso le mete europee. Gli amministratori hanno voluto salutarle pubblicamente e ringraziarle per l’attenzione riservata alla città e le belle parole dedicate alla comunità gelese. Un ringraziamento speciale, inoltre, al dirigente del Liceo Classico, sempre attento alle esigenze dei suoi alunni e pronto a spendersi per la loro crescita culturale e sociale.

“Finalmente, dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, si torna a viaggiare e a socializzare in giro per il mondo. L’Erasmus – affermano il Sindaco Greco e l’assessore Gnoffo – è da sempre il programma principe per chi sogna di conoscere nuovi Paesi, nuove lingue e nuove culture, ed è un validissimo punto di partenza per i nostri giovani che vogliano, legittimamente, allargare le proprie prospettive. Quest’anno, inoltre, avrà il delicato compito di abbattere le barriere che siamo stati costretti ad innalzare per proteggerci dal contagio, sempre adottando tutte quelle precauzioni, mascherina in primis, che ci difendono da un nemico subdolo. Per noi è stato un onore accogliere tutti nella casa comunale, e speriamo che, d’ora in avanti, incontri come quello odierno possano tornare ad essere la normalità”.

Leggi tutto

Lavori in via Matteotti, le precisazioni dell’assessore Romina Morselli

Negli ultimi giorni, tante segnalazioni sono pervenute al settore Lavori Pubblici relativamente ai lavori di manutenzione di via Matteotti. L’assessore Romina Morselli, al fine di fare chiarezza, intende fare alcune importanti precisazioni. Ecco le sue dichiarazioni:

“E’ diritto sacrosanto di ogni cittadino vivere in una città in cui le strade siano in condizioni dignitose, e come Comune proveremo a fare il possibile per garantire questo diritto. Su via Matteotti, però, e sul tratto noto come “Calata del Bastione”, si è creata un po’ di confusione dopo che, nei giorni scorsi, uno dei gestori, su nostra esplicita richiesta, è tornato nella zona in cui era intervenuto lo scorso anno per scavi e allacci lasciando il manto stradale in condizioni decisamente precarie. Il primo aspetto da chiarire è che i lavori di ripristino non sono ancora finiti, ma riprenderanno dopo Pasqua per evitare di intralciare il traffico nei giorni di festa. Il secondo è che alle casse comunali non sono costati un euro, perché abbiamo chiesto al gestore di eliminare il cemento che, in maniera superficiale, era stato versato l’anno scorso sulle basole originarie, che ora vogliamo vengano ripristinate. Il gestore ha anche provveduto a scarificare e asfaltare tre delle strade laterali interessate, sempre lo scorso anno, dai lavori e mai sistemate definitivamente. Ma la parte che lo riguarda finisce qui, non possiamo chiedergli di intervenire su tutta via Matteotti e su tutta la calata del Bastione, bensì solo su quella iniziale, quella alta, perché è lì che nel 2021 ha fatto dei lavori. Il terzo ed ultimo aspetto da chiarire è che, per quanto riguarda la parte restante della strada, quella centrale e quella bassa, eventualmente, in futuro, saremo noi come settore Lavori Pubblici a cercare di capire come sistemare via Matteotti”.

Leggi tutto

Si è insediata la commissione di valutazione SIC/ZPS: ecco componenti e funzioni

Nel corso di una riunione svoltasi ieri pomeriggio al settore Territorio e Urbanistica, e convocata dal dirigente, arch. Emanuele Tuccio, si è insediata la commissione di valutazione SIC/ZPS. Erano presenti il Sindaco Lucio Greco e gli assessori Ivan Liardi e Terenziano Distefano. La commissione avrà una funzione consultiva ed esprimerà pareri sulla valutazione di incidenza di progetti ed interventi in zone SIC e ZPS. I componenti sono: il prof. Arch. Maurizio Spina, il dr. Orazio Antonio Giudice, il dr. Gaetano Massimo Cassarà, l’ing. Marco Trainito, l’arch. Vincenzo Antonio Cascino, il dr. Salvatore Stimolo e il dipendente comunale Nicola Cannizzaro. Ha rinunciato, e sarà presto sostituito, il prof. Federico Guido Adolfo Vagliassindi.

“Grazie a questo team di professionisti altamente specializzati e competenti, – ha commentato il Sindaco Lucio Greco – sono sicuro che l’insediamento di questa commissione si tradurrà in risultati concreti ed estremamente positivi per la nostra città. Auguro a tutti loro un buon lavoro, certo che sapranno operare velocemente e proficuamente, nel pieno rispetto delle normative in materia, per il bene e la tutela del territorio, dando, nel contempo, risposte veloci e tempestive a tutti gli imprenditori e i commercianti che, con coraggio e grande forza di volontà, hanno manifestato il desiderio di investire e scommettersi sul nostro territorio”.

“Con questa nuova commissione, – ha aggiunto l’assessore Ivan Liardi – il Comune di Gela si dota di un ulteriore, valido strumento che gli consentirà di approfondire le varie problematiche relative a vincoli e autorizzazioni. Sarà finalmente possibile affrontare tutte le questioni irrisolte e velocizzare iter bloccati da tempo. Ringrazio l’arch. Tuccio per avere compreso la grande importanza dell’iniziativa, convocando rapidamente i componenti la commissione, e sono certo che, se adeguatamente affrontati e risolti, questi problemi potranno rappresentare serie opportunità di sviluppo e di crescita per la città”.

 

Leggi tutto

Regolamento sugli immobili abusivi, Greco: “Non può essere terreno di scontro”

Il Sindaco Lucio Greco interviene in merito alle polemiche che si sono innescate all’indomani della discussione, in consiglio comunale, del regolamento sugli immobili abusivi. Polemiche che hanno portato alcuni consiglieri indipendenti e di opposizione a chiedere addirittura le dimissioni del Primo Cittadino. Ecco le sue dichiarazioni:

“Credo sia importante che tutti capiscano che questo regolamento non può e non deve essere terreno di scontro tra maggioranza e opposizione, ma che è uno strumento che si prefigge lo scopo di riconoscere il basilare diritto di avere una casa per tutte le famiglie in possesso di quei requisiti (reddito basso, nucleo familiare numeroso) che, in base alla dichiarazione di pubblica utilità degli immobili abusivi riconosciuti dal consiglio comunale, permettano loro di continuare ad abitare all’interno di un immobile abusivo. Qui ci sono due diritti da tutelare: quello della salvaguardia del patrimonio urbanistico e quello della tutela delle fasce sociali più disagiate, e a chi sta cavalcando l’onda di questa polemica vorrei suggerire di pensare che in città è in atto una forte emergenza abitativa e che, piaccia o no, la dobbiamo affrontare e risolvere. Ignorarla non aiuterà nessuno. Dunque, discutiamo nuovamente tutti insieme di questo regolamento, approfondiamolo, emendiamolo, miglioriamolo, arricchiamolo, torniamo a confrontarci in aula, ma evitiamo di speculare su un argomento così delicato e di farlo diventare motivo di scontro. Penso che non porti vantaggi a nessuno polemizzare sulla pelle di tanta povera gente, ci si preoccupi piuttosto di esitare il miglior regolamento possibile per loro e per la città. Io sono pronto a riconvocare la commissione urbanistica e tutti gli organi preposti all’esame del testo del regolamento, ma ritengo che sia fondamentale fare un buon lavoro nell’interesse di chi ha tutto il diritto, avendo i requisiti previsti dalla legge, di continuare a vivere in quegli immobili e non di vederli avviati alla demolizione, rimanendo senza un posto nel quale abitare”.

Leggi tutto