Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Il futuro della Ghelas: questa mattina un confronto tra il Sindaco e i sindacati

Il Sindaco Lucio Greco, questa mattina, ha riunito attorno ad un tavolo l’amministratore delegato di Ghelas, Francesco Trainito, e i rappresentanti dei sindacati, per parlare del rinnovo del contratto, ormai in fase di scadenza.

Erano presenti le organizzazioni di Filcams-Cgil, Ugl terziario e Uiltucs, con i segretari Nuccio Corallo, Michelangelo Mazzola e Gianmatteo D’Arma. Tutti hanno chiesto ampie e precise rassicurazioni in merito alla continuità del contratto e alla sua durata, almeno triennale se non addirittura quinquennale, per meglio tutelare i posti di lavoro. “L’amministrazione comunale – ha detto – vuole esattamente la stessa cosa: garantire i posti di lavoro da un lato e l’erogazione di servizi fondamentali per la città dall’altro, oltre al riconoscimento dei livelli dei lavoratori, compatibilmente con la situazione finanziaria dell’ente, come stiamo cercando di fare con tutti i dipendenti comunali. Non ci sono lavoratori di serie A e altri di serie B, tutti meritano il massimo rispetto”.

Greco ha definito l’incontro “ricco di spunti”, e si è detto soddisfatto del fatto che, a parte qualche mancanza nell’ultimo periodo dovuta alla fase di scadenza e transizione, i sindacati abbiano riconosciuto il lavoro di grande pregio fatto da Ghelas in città. “Ricordo a tutti che siamo partiti, nel 2019, dalla richiesta di messa in liquidazione della partecipata, perché, stando alle parole del precedente amministratore, la società non si poteva salvare. Invece, – ha aggiunto Greco – abbiamo ripianato la situazione debitoria, salvaguardato i posti di lavoro e garantito alla città numerosi servizi. E’ stata una lunga discussione, ma alla fine i sindacati hanno riconosciuto che in questi 3 anni abbiamo mantenuto le promesse fatte al momento del nostro insediamento e rimaniamo tutti fiduciosi per quanto riguarda il prossimo contratto. In tal senso, ci siamo lasciati con l’impegno di rivederci non appena sarà stato ultimato il lavoro propedeutico alla definizione della bozza di contratto definitiva, verosimilmente per altri 3 anni”.

Leggi tutto

Il parcheggio Arena riapre venerdì mattina. Greco: “Grazie al Questore e alla Ghelas”

Nelle ultime ore, gli uomini della Ghelas si sono messi a lavoro per ripristinare tutto quello che non risultava funzionante e in sicurezza all’interno del parcheggio Arena, e nel pomeriggio il Sindaco Lucio Greco e l’amministratore delegato di Ghelas, Francesco Trainito, hanno inviato una nota al Questore Emanuele Ricifari e al Prefetto Chiara Armenia per comunicare che sono venute meno le condizioni di criticità che ne hanno causato la chiusura e che, a partire dalle 8 del mattino di venerdì 20 maggio, la struttura tornerà aperta e fruibile.

Quasi tutte le criticità risultano superate ed in fase di completa risoluzione: l’impianto di videosorveglianza è ora perfettamente funzionante dopo la sostituzione delle 4 telecamere che erano state divelte (su 30) dai relativi alloggiamenti; l’impianto antincendio è stato reintegrato degli estintori che mancavano e le porte tagliafuoco sono state riposizionate nei rispettivi ancoraggi. In attesa del completamento della procedura di gara pubblica per l’assegnazione della gestione, nelle ore diurne il controllo degli accessi verrà assicurato dai volontari della Protezione Civile, e nelle ore notturne da una società di vigilanza privata. Rafforzati anche i controlli della Polizia Municipale. L’uso degli ascensori rimane interdetto al pubblico per motivi di sicurezza, ma la società che subentrerà nella gestione dovrà garantirne la messa in funzione. “Non appena abbiamo ricevuto la nota del Questore, – ha dichiarato il Sindaco Lucio Greco – abbiamo dato mandato di sistemare quello che non andava e di avviare tutte le necessarie attività manutentive ordinarie. Nonostante la Ghelas sia in una fase di transizione, si è immediatamente messa a lavoro per metterci nelle condizioni di riaprire in poche ore. Il parcheggio Arena è una struttura fondamentale non solo per chi lavora in centro, ma anche per chi vuole viverlo nelle ore libere e intendiamo puntare su di esso sempre di più. Non appena ho avuto rassicurazioni circa l’espletamento dei lavori di messa in sicurezza, ho parlato col Questore, che ringrazio per l’attenzione e la sensibilità, e l’ho aggiornato sulla situazione, comunicandogli la riapertura del parcheggio venerdì mattina. Con Questura e Prefettura, naturalmente, continueremo a collaborare per tutto ciò che riguarda la sicurezza delle strutture comunali, come ho garantito nel corso dell’ultimo comitato per l’Ordine Pubblico”.

Leggi tutto

Gnoffo: “A Gela la Scuola c’è, ed è un tassello importante per la costruzione di una città diversa”

Ieri mattina la sezione Primavera del plesso Falcone – Borsellino dell’Istituto comprensivo ‘Don Bosco’ di Gela è stata dedicata a Giancarlo Cerini, maestro e pedagogista di fama nazionale scomparso un anno fa. All’intitolazione ha preso parte l’assessore all’istruzione Nadia Gnoffo. Queste le sue parole: 

A Gela la Scuola c’è, ed è un tassello importante per la costruzione di una città diversa. Ne abbiamo avuto prova nella giornata di ieri, dove il modello “Primavera” del “Falcone e Borsellino”, costruito sapientemente in questi anni dalla dirigente Rosalba Marchisciana, è diventato punto di riferimento a livello regionale e nazionale. La presenza del viceministro all’Istruzione Barbara Floridia è la dimostrazione che anche il Governo guarda alla realtà gelese con attenzione, ed io, da assessore all’istruzione, posso solo ringraziare la Dirigente per il contributo che quotidianamente dona alla città. L’attenzione che viene data ai bambini in età prescolare, attraverso il metodo e l’insegnamento, è uno dei pilastri principali su cui costruire un modello di istruzione stabile e duraturo e l’intuizione del modello “Gela” ci deve rendere orgogliosi. In questi ultimi mesi, la Sicilia ha stentato a catturare fondi del Pnrr per gli asili nido e le strutture destinate ai più piccoli, questa amministrazione invece è riuscita ad andare in controtendenza. C’è il finanziamento per l’asilo di via Albinoni e tra i progetti di “Agenda Urbana”, una consistente parte dei fondi è destinata anche al polo dell’infanzia della scuola “Pirandello”. Ma non vogliamo fermarci qui, favorire il percorso di istruzione per tutti rimane una nostra priorità e vogliamo farlo insieme ai Dirigenti scolastici, agli insegnanti e ai genitori. Ascoltando le loro idee e provando con ogni mezzo a realizzarle concretamente. A Gela la Scuola c’è e dobbiamo esserne orgogliosi.

Leggi tutto

Rifiuti in via Ermocrate, Malluzzo fa ripulire di nuovo e scatta la prima multa

“Le immagini dei cumuli di rifiuti ammassati in via Ermocrate ci disgustano e ci fanno arrabbiare. La Tekra e l’amministrazione comunale stanno facendo il possibile per mantenere pulita quella e tutte le altre zone della città, ma ci sono poche persone che ancora si ostinano a lanciare il loro sacchettino non differenziato ovunque capiti, come se la città non appartenesse anche a loro, salvo poi lamentarsi della sporcizia e degli insetti”.

Così l’assessore all’ambiente Cristian Malluzzo, che questa mattina, dopo la legittima denuncia pubblica di alcuni residenti di via Ermocrate, ha nuovamente inviato sul posto gli operatori ecologici della Tekra a ripulire, questa volta in compagnia dei Vigili Urbani. L’area in questione viene bonificata a giorni alterni, la raccolta differenziata avviene senza ritardi nè disservizi, ma il problema è chiaramente culturale. “Le parole dei residenti che lamentano il grave problema, – aggiunge Malluzzo – e che addirittura sono stati ripresi in malo modo quando hanno rimproverato questi incivili colti sul fatto, al punto che ormai hanno paura di reazioni aggressive e risse, lasciano l’amaro in bocca. Il fatto che si tratti di residenti del quartiere è stato accertato dalla prima multa elevata questa mattina nei confronti di uno di questi sporcaccioni seriali, e posso garantire che, con telecamere e controlli, li individueremo tutti e li multeremo. E le dovranno pagare le sanzioni, non pensino di metterle in un cassetto e dimenticarle. Se ci saranno gli estremi procederemo anche con le denunce, ma non permetteremo a nessuno di vanificare i nostri sforzi e di rendere invivibile la vita alle persone per bene. Denunciate, segnalate, non accettate che questa possa essere la normalità. Non lo è, non lo deve essere. Dobbiamo essere noi, persone oneste e rispettose, a mettere loro nell’angolo e a farli sentire deboli e in difetto, non viceversa”.

Leggi tutto

Emergenza loculi a Farello: entro l’estate 204 colombari (una parte degli 840 previsti)

L’amministrazione comunale accelera per dare risposte ai cittadini che attendono una degna sepoltura per i propri cari al cimitero di Farello. Nella camera mortuaria, infatti, giacciono nuovamente numerose salme in attesa di tumulazione e il settore Lavori Pubblici, per evitare che si arrivi ad una nuova emergenza, ha deciso di approvare il progetto esecutivo e di reperire le somme per costruire, in tempi brevi, una parte degli 840 loculi previsti.

E’ stata stanziata una somma complessiva pari a € 299.000,00 di cui € 257.712,52 per lavori a base d’asta soggetti a ribasso ed € 4.086,62 per costi della sicurezza non soggetti a ribasso e somme a disposizione per € 41.287,48 per realizzare entro l’estate un primo stralcio di 204 loculi prefabbricati. Responsabile del Procedimento è il geometra Rocco Incardona. Già nelle prossime ore sarà pubblicato il bando gara con termine di 5 giorni per la manifestazione di interesse da parte delle ditte. Successivamente, saranno previsti altri 5 giorni per procedere con il sorteggio. Entro due settimane al massimo, salvo imprevisti, i lavori saranno aggiudicati e potranno iniziare. La durata prevista è di 30-45 giorni.

“Così facendo, entro la fine i primi di luglio contiamo di consegnare l’opera alla città – afferma l’assessore Romina Morselli – e liberare la camera mortuaria, dando ai nostri concittadini defunti la possibilità di riposare in pace. Tutto questo, lo ricordiamo, senza ricorrere alle requisizioni alle confraternite come avveniva in passato, e che, a distanza di anni, costringevano alle tristi traslazioni delle salme. Per il futuro, contiamo di risolvere il problema realizzando i restanti 636 loculi per poi concentrarci sull’ipotesi di ampliamento del cimitero. Questa dovrebbe rappresentare la soluzione a lungo termine, ma è chiaro che già nell’immediato i cittadini vogliano da noi fatti e risposte. Ci dispiace che, ancora una volta, si sia creata questa situazione, ma stiamo lavorando alacremente per risolvere il problema in via definitiva. Chiediamo solo un altro po’ di pazienza. L’amministrazione Greco ha sempre dimostrato di avere a cuore questo problema, e continuerà ad individuare tutte le strade percorribili”.


Leggi tutto

L’associazione Orizzonte ricevuta dal Sindaco prima della partenza per gli Special Olympics di Malta

Il Sindaco Lucio Greco e l’assessore allo sport Cristian Malluzzo hanno ricevuto nel pomeriggio gli atleti e lo staff dell’associazione sportiva Orizzonte, che, dal 13 al 18 giugno, saranno impegnati nelle gare degli Special Olympics in programma a Malta. 25 saranno le nazioni partecipanti, e l’Italia sarà rappresentata proprio da questi straordinari ragazzi che gareggeranno in 4 discipline: nuoto, atletica, bocce e tennis tavolo. A portare il loro saluto è stato il responsabile dell’associazione Natale Saluci, sempre al loro fianco, anche in questa nuova e prestigiosa avventura internazionale. “Sarà un’esperienza importante – ha dichiarato – che ci metterà a confronto con altre realtà e altre culture. Tutti diversi, ma uniti dai valori dell’inclusione e dello sport sano, un messaggio di pace e fratellanza che in questo momento è più prezioso che mai. Le difficoltà, come sempre, sono tante, ma grazie alla tenacia di genitori e volontari siamo pronti a dare il meglio. Grazie all’amministrazione comunale che ha sempre dimostrato di esserci vicina”.

Durante la conferenza stampa, una delle atlete, Valentina Costa, ha consegnato al Sindaco la fiaccola simbolo degli Special Olympics. Fiaccola che il 5 giugno arriverà a Torino in occasione della cerimonia di inizio dei Giochi Nazionali, ai quali la Orizzonte prenderà parte insieme ad altri 3000 atleti circa. Una storia speciale, quella di Valentina, dai viaggi della speranza all’Aias e in un centro specializzato di Pisa, dove per un periodo si è trasferita con la famiglia, al ritorno con un quadro clinico di incompleta autonomia fisica e psicologica. Poi l’inizio delle attività sportive che le hanno permesso di alzarsi dalla sedia a rotelle.

Il Sindaco Lucio Greco ha esordito ringraziando gli atleti e le loro famiglie, gli allenatori e tutto lo staff della Orizzonte. “Siete la parte sana, operosa e positiva della nostra città, – ha detto – un fiore all’occhiello di cui andare orgogliosi e che dimostra che a Gela c’è tanta gente che si impegna e che guarda alle persone fragili con amore, passione e attenzione, accompagnandole a competizioni di altissimo livello dopo averle preparate al meglio, al punto da essere scelti a Roma per rappresentare l’Italia. Sappiate che faremo sempre tutto quello che possiamo fare per sostenere le vostre attività, e che stiamo lavorando per darvi una sede che vi permetta di svolgere le vostre attività al meglio. Sono certo che a Malta vi saprete far valere e che veicolerete un’immagine della città forte e sana, lontana da quella che, purtroppo, il susseguirsi di questi atti vandalici e criminali stanno portando alla ribalta delle cronache nazionali e che è lontanissima dalla realtà, fatta di persone per bene. Mi auguro di avere l’onore di rivedervi al vostro ritorno da Malta, possibilmente con delle belle medaglie al collo. Portate in alto il nome di Gela, grazie per quello che fate e continuerete a fare!”.

Anche l’assessore Malluzzo si è complimentato con Natale Saluci, gli atleti e tutto lo staff dell’associazione Orizzonte. “Se oggi Roma riconosce in noi questa eccellenza – ha affermato – è grazie al vostro lavoro e a come ogni giorno supportate e seguite questi ragazzi a 360 gradi. Speriamo di restituirvi presto il Palacossiga, ne avete fatto un buon uso, vi avete vissuto all’interno tanti momenti importanti e non è giusto che ne siate privati a causa di pochi vandali e facinorosi che distruggono tutto quello che noi proviamo a sistemare. E’ attraverso manifestazioni come questa di Malta che speriamo che Gela possa riscattarsi a livello nazionale e internazionale, ed è positivo che l’evento arrivi in questo periodo così delicato in cui, a causa di una minoranza sparuta, sta venendo fuori un’immagine degradante della nostra città. In bocca al lupo per questi giochi internazionali!”.


Leggi tutto

Agenda Urbana: rifunzionalizzazione immobile di via Siragusa, assegnati i lavori

Questa mattina, nei locali del settore Lavori Pubblici, si è proceduto con l’apertura delle buste relative al progetto per la rifunzionalizzazione di un immobile di Via G. Siragusa, da adibire a struttura destinata ad anziani e persone con limitazioni nell’autonomia. Il progetto è coperto da un decreto di finanziamento di quasi 900 mila euro nell’ambito di Agenda Urbana e i lavori sono stati assegnati alla ditta Gaia Costruzioni. RUP è Raffaella Galanti.

I tempi per la realizzazione di questo progetto, che ha natura squisitamente sociale, come da programmazione regionale che investe l’intera linea di finanziamento Agenda Urbana, dovranno coincidere con il 2023 , anno nel quale la finestra di finanziamento si riterrà chiusa per fare spazio al nuovo ciclo di programmazione 2021/2027 per il quale, peraltro, in virtù del grande lavoro svolto, il comune di Gela è stato già confermato capofila. “Il settore dei Lavori Pubblici, che ho l’onore di gestire da qualche mese, rappresenta, pur con le sue criticità dovute ad un numero di funzionari ridotti rispetto alle reali necessità, un settore centrale per tutta la Città. Attraverso di esso è possibile tramutare in opere i tanti decreti di finanziamento ottenuto con un lavoro attento e certosino dagli amministratori e dai funzionari del Comune di Gela. Senza la collaborazione del settore Sviluppo Economico e dello straordinario team di Agenza Urbana, però, avremmo potuto fare ben poco, pertanto questo risultato di via Siragusa è la dimostrazione di come il lavoro di squadra sia funzionale al bene della città, che è la nostra priorità assoluta” dichiara l’assessore Romina Morselli.

Dello stesso tenore le parole dell’assessore alle Attività Produttive Terenziano Di Stefano che più volte si è fatto portavoce di come e quanto, nell’ambito dei finanziamenti e nella capacità di intercettarli e seguirne l’iter, un aspetto fondamentale sia rappresentato dal lavoro distribuito per competenza settoriale, oltre ai cronoprogramma interni, specie quando si tratta di scadenze specifiche da rispettare di intesa con la Regione come in questo caso. “Questo principio generale – afferma – vale tanto per Agenda Urbana quanto per qualsiasi linea di finanziamento intesa a creare sviluppo e che voglia concretizzare il finanziamento in opera, perché ogni finanziamento che non passi da una corretta gestione del settore Lavori Pubblici è un vuoto a perdere. La fase di due di Agenda Urbana è stata inaugurata già da molti mesi e in questo lasso di tempo, esperite la fase documentale e di interlocuzione costante con tutti i Dipartimenti competenti ad emettere i decreti di finanziamento che sono in nostro possesso, si stanno seguendo, insieme anche al dirigente Tonino Collura, le procedure tecniche preparatorie per mandare in gara ogni singolo progetto fino all’apertura delle buste per l’assegnazione /aggiudicazione dei lavori”.

“Da Sindaco che conosce bene le criticità della macchina amministrativa, – conclude il Sindaco Lucio Greco – accolgo con favore la notizia, frutto della capacità di collaborare dei due assessori e dei rispettivi settori. Questa perfetta intesa sono sicuro che porterà alla realizzazione di tutto quello che, sulla carta, siamo già riusciti ad ottenere e che ora attende di essere trasformato in realtà per portare la nostra Gela in un futuro più funzionale e vivibile, anche dal punto di vista dei servizi. Il progetto in questione, inoltre, è destinato ad alcune tra le categorie fragili della popolazione per cui la notizia dell’assegnazione dei lavori di rifunzionalizzazione dell’immobile non può che essere accolta da me con ancora più orgoglio”.

 

Leggi tutto

Videosorveglianza: gara aggiudicata all’azienda romana “Calzavara SPA”. Il commento degli amministratori

E’ stata aggiudicata all’azienda romana “Calzavara SPA”, leader nazionale nel settore delle telecomunicazioni e della sicurezza, la gara per la fornitura di apparati ed attrezzature per la realizzazione di infrastrutture di TLC di un nuovo impianto di videosorveglianza nel territorio di Gela. L’importo complessivo dell’opera è di di € 508.891,18 di cui € 308.189,04 per forniture oggetto di gara, € 100.553,73 per lavori di installazione ed € 100.148,41 per somme a disposizione dell’Amministrazione. Il RUP dell’intervento è l’arch. Santi Nicoletti, funzionario tecnico comunale in servizio presso il Settore Manutenzione Urbana. Il termine di presentazione delle offerte era scaduto il 29 marzo e l’affidamento è avvenuto mediante procedura aperta e con applicazione del criterio del prezzo più basso. L’ammontare complessivo della proposta presentata dall’azienda romana ammonta ad € 169.237,26, corrispondente ad un ribasso percentuale del 43,92%, che, sommato all’importo relativo ai costi di manodopera non soggetti a ribasso, pari a € 6.400,00, porta l’importo della fornitura da affidare a complessivi € 175.637,26.

Il Sindaco Lucio Greco e l’assessore ai Lavori Pubblici Romina Morselli esprimono grande soddisfazione per questo risultato importante, che arriva in un momento molto delicato per la città, dopo i recenti fatti di cronaca e i numerosi attentati incendiari. “E’ stato un iter lungo e complesso, – commentano – ma per noi è sempre stata una priorità, non abbiamo mai rallentato e siamo felici oggi di poter finalmente dare ai cittadini questa risposta tanto attesa. Grazie alle oltre 100 telecamere che saranno installate in tutta la città, e al lavoro attento e certosino delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine, siamo certi che sapremo contrastare questo crescente allarme criminalità. Attendiamo, adesso, gli ultimi adempimenti amministrativi e la fornitura, poi immediatamente procederemo con l’installazione e la messa in funzione, che, dato l’atto di indirizzo di qualche tempo fa, dovrebbe essere di competenza di Ghelas, come anche la manutenzione delle apparecchiature. Già domani, insieme al Rup Santi Nicoletti e al dirigente Tonino Collura, che tanto si sono spesi per questo risultato, chiederemo la convocazione dell’amministratore delegato di Ghelas, Francesco Trainito, per stabilire come muoverci non appena arriverà la fornitura. Garantiamo alla città che non perderemo un minuto, e che seguiremo attentamente tutti i passaggi finali, ma ci preme ringraziare sin da ora quanti, tanto al settore Lavori Pubblici quanto al Bilancio, hanno compreso lo stato di emergenza e si sono messi a disposizione. Riteniamo che questa sia una risposta davvero importante che stiamo dando alla comunità, e che segue tutti gli appelli alla collaborazione con le forze dell’ordine lanciati in questi giorni. Le logiche del malaffare non avranno mai la meglio sulle forze sane della nostra città!”.

Leggi tutto

L’Amministrazione accende i riflettori sul centro storico: 3 azioni per rilanciarlo. Parte il confronto

L’Amministrazione Comunale accende i riflettori sul centro storico, che si punta ad incentivare nell’ambito di un progetto di rilancio e riqualificazione che prevede l’apertura di attività commerciali, artigianali e culturali, di luoghi di ritrovo e svago per giovani, turisti e visitatori. Amministratori e consiglieri comunali hanno lavorato insieme al documento che questa mattina, in Municipio, è stato al centro di un incontro tra il vicesindaco Terenziano Di Stefano, le associazioni datoriali e di categoria, gli ordini professionali e i consiglieri Rosario Faraci e Giuseppe Morselli. L’iniziativa è partita da una mozione presentata, da quest’ultimo e prevede un contributo economico da destinare ad operatori economici ed enti privati senza fini di lucro, associazioni, consorzi operativi nel territorio comunale nel settore del commercio, dell’artigianato, dei servizi turistici e ai Centri Commerciali Naturali.

Tre le azioni previste. La prima è riservata alle nuove attività e prevede una dotazione di 600.000,00 euro, volta anche a sostenere l’imprenditoria femminile e giovanile. L’Azione B si rivolge ad attività già esistenti, e ha una dotazione di 340.000,00 euro finalizzati a migliorare il decoro, la qualità, la vivibilità e la sicurezza del centro storico. La terza, Azione C, si rivolge alle Associazioni, ai Consorzi di operatori e ai Centri Commerciali Naturali, con una dotazione di 140.000,00 euro da investire per rendere maggiormente attrattive le vie commerciali, aiutando a contrastare la desertificazione.

L’importo totale a disposizione, dunque, è pari a € 1.080.000,00 e saranno accolte le domande fino ad esaurimento di tale importo. I contributi economici sono a fondo perduto. “Al momento, questo progetto è solo una bozza sulla quale, da oggi, intendiamo confrontarci, infatti ci siamo lasciati con l’impegno di rivederci tra 10 giorni. Abbiamo lasciato una copia a tutti gli intervenuti, che hanno avuto parole di elogio per l’impegno profuso da amministrazione e consiglieri, con l’unico obiettivo di dare nuova vita al nostro bellissimo centro storico. Attendiamo le loro eventuali proposte aggiuntive e migliorative, in modo da procedere con l’attuazione dopo l’approvazione del bilancio di previsione. Questo progetto si inserisce nella più ampia operazione di rilancio del centro della nostra città all’interno del quale si inseriscono il progetto “Una Via Tre Piazze” e tutti gli altri che stiamo seguendo e monitorando per rimettere in moto tutto il centro storico” ha commentato il Vicesindaco Terenziano Di Stefano.

Leggi tutto

Giornata Internazionale della CRI: il Sindaco Greco incontra la presidente Lo Piano

Ricorre domani, 8 maggio, la Giornata Internazionale della Croce Rossa. Una data non casuale, ma che coincide con la data di nascita del fondatore Henri Dunant, Premio Nobel per la Pace. Per l’occasione, la presidente della CRI di Gela, Anita Lo Piano, è stata accolta ieri a Palazzo di Città dal Sindaco Lucio Greco, al quale è stata donata la bandiera della Croce Rossa, che da ieri svetta dal pennone del Municipio, dove resterà per una settimana, e due libri. Il primo, “Un Souvenir de Solférino” di Dunant, è stato pubblicato nel novembre del 1862 ed è il memoriale di guerra il cui contenuto ha fornito un valido aiuto alla nascita della Croce Rossa. Il secondo, “La vera storia della CRI”, è destinato alla diffusione nelle scuole materne ed elementari. Entrambi sono ora custoditi nella biblioteca comunale, a disposizione di chiunque voglia leggerli e documentarsi sulla generosa realtà che è la CRI. “La consegna della bandiera al Primo Cittadino è un momento importante per noi, – spiega Anita Lo Piano – che si ripete ogni anno secondo il protocollo stipulato da CRI e ANCI per ringraziare i volontari della Croce Rossa per il lavoro che portano avanti ogni giorno in tutto il mondo. Questa Giornata Internazionale rappresenta l’occasione per celebrare proprio i 160mila volontari italiani e i 14 milioni di volontari nel mondo che si spendono per la comunità e per alleviare la sofferenza di tutti. Non per niente, il motto di quest’anno è ‘Ognuno ha la sua storia, a noi interessano tutti’”.

“La Giornata Mondiale della Croce Rossa – afferma il Sindaco Greco – costituisce un’occasione per riflettere sull’importanza del diritto umanitario internazionale, soprattutto in questo delicato e difficile momento di guerra in Europa. I volontari di Gela, infatti, stanno portando avanti un lavoro egregio per la divulgazione dei principi di questo diritto, e in occasione dell’accoglienza dei profughi ucraini non si sono fatti trovare impreparati. Come non ricordare, inoltre, i servizi che abbiamo avuto modo di apprezzare durante la pandemia? E come non essere grati per la costante e straordinaria opera a tutela delle fasce più vulnerabili della popolazione? E’ in atto una proficua collaborazione tra CRI e Comune di Gela, e l’alzabandiera di ieri in Municipio vuole essere la testimonianza e la conferma di questo rapporto. Ringrazio ancora la presidente Anita Lo Piano, i suoi uomini e le sue donne per il coraggio e l’abnegazione con la quale si mettono a disposizione in ogni occasione”.

Leggi tutto