Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

GAL Valli del Golfo: a Gela un importante incontro su Bonus Sicilia ed ecosistemi forestali

Il Sindaco Lucio Greco e gli assessori Danilo Giordano e Giuseppe Licata hanno preso parte, ieri mattina alla Pinacoteca Comunale, all’incontro pubblico di animazione territoriale e divulgazione organizzato dal GAL Valli del Golfo, dedicato al Bonus Sicilia e agli investimenti destinati ad accrescere il pregio ambientale degli ecosistemi forestali. Erano presenti commercialisti, imprenditori e associazioni di categoria. Per quanto riguarda il primo punto, si tratta di un’agevolazione che, a livello regionale, è stata già utilizzata dal Governo per dare ristoro alle aziende danneggiate dalla pandemia e a tutte le attività che hanno dovuto chiudere i battenti durante il lockdown. La seconda misura presentata, invece, ossia quella destinata agli ecosistemi forestali che ricadono in area SIC o nelle aree protette dei soci GAL Valli del Golfo (Gela, Vittoria, Acate e Comiso) riguarda la riqualificazione di aree protette e riserve. La partecipazione avverrà tramite un bando. “Il Bonus Sicilia è uno strumento fondamentale sul quale l’amministrazione punta tanto, perché ci permetterà di andare concretamente e velocemente incontro alle aziende del nostro territorio. Confidiamo nella collaborazione dei rappresentanti delle associazioni di categoria, e siamo pronti ad una continua e sistematica concertazione, al fine di poter accompagnare e sostenere dei settori che da anni vivono situazioni difficoltose, aggravate dalla pandemia, e che vogliamo spingere verso un futuro più sereno. Inoltre, essendo quello dell’agroalimentare uno dei settori maggiormente curati dal GAL, abbiamo colto l’occasione dell’incontro odierno per puntare i riflettori sul comparto agricolo, che è oggi quello che maggiormente garantisce un’occupazione ai lavoratori del territorio. Anche in questo caso, ci stiamo muovendo con progetti specifici che tengano conto delle peculiarità locali e che vadano a risolvere problemi annosi che non permettono di portare avanti l’attività in modo sereno” ha dichiarato il Sindaco Lucio Greco.

“La Regione ha chiesto a tutti e 23 i Gal della Sicilia la disponibilità a stornare delle risorse da ambiti meno attrattivi per destinarli al Bonus, e noi abbiamo ritenuto che fosse un’occasione da non perdere per stare accanto alle imprese del nostro territorio. Attendiamo a breve la pubblicazione del bando regionale, che permetterà alle aziende con codice ATECO di partecipare. Quelle che supereranno la fase istruttoria potranno accedere direttamente alle risorse, che potranno arrivare fino a 5000 euro per ogni azienda” ha aggiunto l’assessore Danilo Giordano.

“Le imprese, anche quelle agricole, – ha affermato l’assessore Giuseppe Licata – vivono una delicata fase di transizione ecologica e digitale e devono essere messe nelle condizioni di assecondare al meglio questi cambiamenti, per restare o diventare competitive. Abbiamo bisogno di una struttura come il Gal per capire come cavalcare l’onda di questa trasformazione, per questo mi sono già attivato per organizzare a giugno un incontro di tutti i comuni del Gal Valli del Golfo, al fine di valutare le specificità di ogni territorio e portare avanti progetti ad hoc. In questo momento, inoltre, il GAL può servire come supporto per attingere alle risorse del PNRR e così andare a potenziare le nostre strutture irrigue e le dighe, che tutti sappiamo in quale stato precario versino, dando una reale boccata di ossigeno al settore rurale”.

Leggi tutto

Presentata in conferenza stampa la II edizione del Salone del Libro dell’istituto Verga

Presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo di Città la seconda edizione del Salone del Libro, in programma all’istituto comprensivo Giovanni Verga il 13 e 14 maggio e patrocinato dal Comune di Gela. Ad accogliere la direttrice scolastica, prof.ssa Viviana Aldisio, c’erano il Sindaco Lucio Greco e gli assessori Nadia Goffo e Cristian Malluzzo. Questa seconda edizione arriva dopo lo stop dovuto alla pandemia e sulla scia del successo di quella del 2019. Molto nutrito il programma, che prevede la partecipazione di autori sia locali che di fama regionale e nazionale, molti dei quali specializzati nella letteratura e nella narrativa per ragazzi, che dialogheranno con gli studenti.

L’iniziativa si rivolge a tutta la popolazione e a tutte le fasce di età, gli ingressi infatti sono gratuiti e aperti a tutti. Per il prossimo anno, pandemia permettendo, l’intenzione è quella di fare rete con tutti gli istituti del territorio per realizzare un salone che li coinvolga in maniera collettiva. “La scuola è in continua evoluzione, – ha dichiarato la dirigente Viviana Aldisio – deve far appassionare alla scrittura e alla lettura ma, nel contempo, contribuire a veicolare l’immagine di un territorio come centro propulsore di eventi culturali. I nostri ragazzi hanno lavorato sui testi e adesso, con grande piacere e curiosità, si stanno preparando all’incontro con gli autori dei libri letti. Per l’evento abbiamo scelto di utilizzare sia gli spazi esterni che quelli interni della scuola, sia per il piacere di godere dell’aria aperta sia per evitare assembramenti al chiuso. Ringrazio l’amministrazione comunale per il sostegno, e speriamo in futuro di continuare ad operare in questo clima di collaborazione per dare voce all’iniziativa a livello regionale, coinvolgendo altre istituzioni nella fase organizzativa e promozionale”.

Il Sindaco Lucio Greco, nel ringraziare la dirigente Viviana Aldisio e il suo staff, ha parlato di “un momento importante dal punto di vista della crescita culturale della città” e ha assicurato il massimo impegno per le prossime edizioni. “L’organizzazione di un evento simile presuppone lavoro ed attenzione in un settore fondamentale che è quello della cultura, sul quale questa amministrazione ha sempre puntato e sul quale vogliamo continuare a credere e a scommettere. Dove c’è cultura c’è crescita, formazione, istruzione e sapere e ci sono momenti essenziali per plasmare i nostri giovani, che sono il futuro della città e del mondo intero. Mi complimento anche per il programma, per gli autori di alto livello che interverranno e per le formule di interazione scelte, sicuro che a trarne beneficio sarà, in maniera trasversale, l’intera comunità” ha commentato il Sindaco Greco, che, ad aprile, ha preso parte all’incontro con Gherardo Colombo “Una lezione a 30 anni da Mani Pulite” incentrato sul tema della legalità e del senso civico ed inserito nel programma della rassegna letteraria.“Sono di pochi giorni fa le parole che il Procuratore Fernando Asaro ha rivoltoai ragazzi dell’istituto tecnico economico Luigi Sturzo, invitandoli a contrastare l’omertà e a crescere con la curiosità giusta per affermarsi in maniera positiva, aprendosi con fiducia alle istituzioni e alle forze dell’ordine. Eventi come il Salone del Libro – ha aggiunto il Primo Cittadino – ci tirano fuori dal rischio di arretramento sociale e culturale dovuto ai gravi episodi criminosi che si continuano, purtroppo, a registrare in città, ci fanno respirare e ci proiettano verso la legalità, che è la condizione essenziale per una crescita sana della comunità”.

Nel suo intervento, l’assessore Malluzzo ha puntato sulla valenza di progetti come questi, che contribuiscono alla cittadinanza attiva e fanno nascere nei ragazzi la consapevolezza della tutela della bellezza del territorio, assecondando, inoltre, quel forte bisogno di partecipazione alla vita collettiva che tutti, ma soprattutto i più giovani, avvertono dopo lo stop dovuto al Covid. Infine, l’assessore Gnoffo ha ringraziato la dirigente Aldisio per l’energia e la passione profuse per portare avanti questo progetto dalla forte valenza sociale che di certo non mancherà di riavvicinare i ragazzi, più avvezzi all’utilizzo di dispositivi tecnologici per leggere, all’universo del cartaceo e delle librerie.

Tutte le informazioni sull’evento saranno man mano pubblicate sulla pagina Facebook “Istituto Comprensivo G. Verga Gela”

Leggi tutto

ZES, vantaggi e agevolazioni fiscali: ieri doppio appuntamento per gli amministratori

I benefici, le agevolazioni fiscali e le semplificazioni amministrative che derivano dal riconoscimento di ZES (Zona Economia Speciale) sono stati ieri al centro di un’attenta e approfondita analisi articolata in due momenti. Il primo in mattinata, nella sala convegni dell’Irsap, promosso da Confindustria Caltanissetta, che ha visto anche un confronto con gli imprenditori locali e un dibattito conclusivo; il secondo nel pomeriggio a Palazzo di Città. Entrambi gli appuntamenti hanno visto la presenza del Sindaco Lucio Greco, degli assessori e dello staff del commissario delle ZES per la Sicilia Orientale, Alessandro di Graziano. Nel pomeriggio, hanno partecipato ai lavori anche i dirigenti dei settori Ambiente, Sviluppo Economico e Lavori Pubblici, e i consiglieri Vincenzo Casciana e Saro Faraci, e si è entrati nel merito di come organizzare la collaborazione tra gli uffici del Comune e quelli della struttura commissariale delle ZES e di quali debbano essere i compiti specifici di ciascuno dei due Enti.

“Siamo solo nella fase di avvio di una discussione molto ampia ed articolata, – dichiara il Sindaco Lucio Greco – ed è importante seguire bene e con attenzione ogni passaggio. All’interno dello strumento delle ZES ci sono una serie di opportunità, anche in termini infrastrutturali, da non sottovalutare. Nel pomeriggio, ad esempio, si è parlato pure di strade, e della Gela – Licata nello specifico, che dovrà mettere in collegamento due importanti portualità e il cui progetto ha già superato la fase di prefattibilità. Abbiamo stabilito come andare avanti dal punto di vista operativo, e quali saranno gli step successivi per arrivare alla messa a bando e alla gara. Sebbene sia stata solo una prima riunione, abbiamo messo sul tavolo questioni fondamentali per la crescita, lo sviluppo e il futuro della nostra città, stabilendo, per quanto riguarda l’asse viario, anche le prime scadenze. Su questo cronoprogramma iniziale intendiamo muoverci per passare velocemente dalle parole ai fatti”.

“Questo strumento offre la possibilità di ottenere fondi ministeriali da reinvestire sia su immobili (nuovi o da ristrutturare) che su attrezzature e macchinari. Il tutto, naturalmente, – spiega l’assessore Danilo Giordano – al fine di avviare nuove attività capaci di risollevare economicamente le sorti del territorio che le ospita. Per Gela rappresenta senz’altro l’occasione di attrarre investimenti con grandi agevolazioni, che possono arrivare fino al 60-70%, anche in riferimento al personale che si va ad assumere. Questo ci mette nelle condizioni di risultare attrattivi per gli imprenditori che vogliono investire e dai quali, però, non dobbiamo farci trovare impreparati da un punto di vista organizzativo. Per questo, nel pomeriggio, si è parlato anche di come mettere al meglio in comunicazione gli sportelli SUAP del Comune e lo staff operativo del SUAP del commissario delle ZES. Gli enti devono collaborare per fare in modo che chi investe a Gela abbia diritto ad una corsia preferenziale e ottenga in tempi rapidi le risposte relative all’accettazione o meno delle pratiche. Da questo punto di vista, è stato stabilito che il Comune le prenderà in carico ed emetterà il relativo parere, poi le inoltrerà all’ufficio del commissario per l’approvazione definitiva”.

Leggi tutto

Pista di atletica: l’assessore Morselli all’incontro promosso dalle commissioni Urbanistica, Lavori Pubblici e Sport

L’assessore ai Lavori Pubblici Romina Morselli ha preso parte ieri all’incontro promosso dalle commissioni Urbanistica, Lavori Pubblici e Sport, alla presenza del comitato spontaneo di cittadini, per fare il punto sull’iter per la nascita del campo di atletica leggera. L’incontro ha visto la partecipazione, tra gli altri, degli Onorevoli Lillo Speziale e Ketty Damante. Quest’ultima, nelle scorse settimane, ha denunciato ritardi e chiesto spiegazioni, e l’assessore ha colto l’occasione per illustrarle i motivi di tali ritardi, non dovuti a lentezza burocratica ma a difficoltà tecniche relative all’individuazione dell’area. Entrambi i parlamentari si sono messi a disposizione per fungere da mediatori con la Regione e, nel caso dell’On. Speziale, anche con il presidente regionale del Coni, Sergio D’Antoni, con il quale già questa mattina c’è stata una breve interlocuzione finalizzata a programmare a breve un incontro.

“Le due aree al momento in esame, nelle quali il campo potrebbe nascere, sono quelle di Montelungo, in una zona di proprietà comunale, e di Marchitello, in terreni privati e, dunque, da espropriare. Nel primo caso, – spiega Morselli – le perplessità degli uffici tecnici del Comune, con in testa l’arch. Tonino Collura, sono legate alla presenza dei vincoli SIC ZPS. Pertanto, una strada da percorrere potrebbe essere quella di chiedere un parere preventivo all’Assessorato Regionale al Territorio e all’Ambiente. La volontà comune con il presidente della Commissione Urbanistica, Vincenzo Casciana, è quella di recarci personalmente a Palermo per capire se la creazione dell’impianto possa essere compatibile con tali vincoli. In caso affermativo, il secondo step sarà il reperimento dei fondi per coprire i costi di progettazione e realizzazione. Una soluzione potrebbe essere quella di chiedere ad Eni la rimodulazione delle compensazioni minerarie, visto che già per questo progetto erano stati stanziati circa 1,3 milioni. Si tratta di una cifra che, seppur importante, potrebbe non essere sufficiente, soprattutto se si opta per Marchitello e si deve procedere con gli espropri. Questo momento di confronto è stato importante – conclude l’assessore – perché ha aperto un canale di dialogo a livello regionale sull’impiantistica sportiva nella nostra città che ci potrebbe portare anche ad individuare nuovi bandi e canali di finanziamento”.

Leggi tutto

Rifiuti: oggi il primo confronto ufficiale tra l’amministrazione comunale e la Maire Tecnimont

Primo confronto ufficiale, questa mattina a Palazzo di Città, tra l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Lucio Greco e la Maire Tecnimont, la società che, nel caso in cui dovesse essere realizzato a Gela, si occuperà della realizzazione e della gestione dell’impianto che riceverà e smaltirà fino a 400mila tonnellate annue di rifiuti.

Insieme alla sua squadra, l’ing. Giacomo Rispoli, amministratore delegato di MyRechemical, società del gruppo Maire Tecnimont, ha illustrato tecnicamente e nel dettaglio al Sindaco, agli assessori Terenziano Di Stefano, Ivan Liardi, Danilo Giordano e Cristian Malluzzo, e all’ing. Pietro Inferrera, il progetto di “Distretto Circolare Verde”, o bio raffineria.  All’incontro era presente anche l’avv. Tommaso Cassata in rappresentanza di Asja in Ati, che è partner del progetto. La società ha chiesto espressamente che non si parli più di termovalorizzatore o inceneritore, trattandosi di un sistema tecnologico di ultima generazione che non emette sostanze nocive o ceneri tossiche e non produce scarti da trasferire in discarica. “Ci sono 511 discariche in Sicilia, – hanno detto i relatori – molte delle quali sono esaurite, e noi vogliamo contribuire a svuotarle. Nel caso in cui il progetto dovesse concretizzarsi, ci vorrà un anno per il progetto definitivo, che prevede anche la realizzazione di opere civili e montaggi meccanici, e ne serviranno altri tre per l’avvio. Poi occorreranno poi circa 200 dipendenti per far funzionare il tutto, partendo dall’acquisizione del know how di Eni e dall’assunzione di giovani diplomati e laureati per i quali, nella prima fase di preparazione, è previsto un periodo di affiancamento tecnico. Fondamentali inoltre, saranno lo scambio e la collaborazione con l’università del territorio”.

Il progetto integra diverse tecnologie per la transizione energetica e le mette al servizio di un processo di economia circolare da un lato, e di decarbonizzazione dall’altro. Attraverso la conversione chimica del carbonio e dell’idrogeno contenuti nei rifiuti si possono ottenere prodotti chimici e carburanti a basso contenuto carbonico, recuperando rifiuti non riciclabili. In breve, i benefici sarebbero 4: decarbonizzazione, riciclo, occupazione e riduzione delle importazioni dall’estero, a tutto vantaggio delle economie locali. Non solo. Per i comuni che ospitano l’impianto, e in misura minore anche quelli che ne usufruiscono, sono previsti una serie di vantaggi fiscali ed economici. Al termine dell’incontro, la società ha lasciato nelle mani degli amministratori una serie di documenti e relazioni, tra cui uno studio curato dall’Università La Sapienza, e si è detta disponibile ad ulteriori momenti di confronto, annunciando anche la possibilità di un tour virtuale in Giappone, dove tutto questo è già realtà.

Nel prendere la parola, il Sindaco Greco ha ringraziato per la presentazione del progetto, oltremodo puntuale e precisa, che ha fornito i primi elementi sui quali avviare ora un’ampia discussione. “Mi fa piacere apprendere che non si tratti di termovalorizzatore, – ha dichiarato – ma mi preme, comunque, evidenziare che la sostanza di quanto da noi affermato nei giorni scorsi non cambia: dev’essere la comunità locale a decidere, dopo essere stata coinvolta e ben informata. E’ una materia estremamente sensibile, e il nostro territorio ha già pagato un prezzo troppo alto in termini di ambiente e di salute, per cui vogliamo valutare secondo scienza e coscienza, dopo approfondite analisi con esperti in materia”.

Greco ha sottolineato come la tutela della salute e dell’ambiente vengano al primo posto, e solo dopo precise rassicurazioni in tal senso si potrà parlare di ricadute positive in termini di economia e occupazione, avanzando la possibilità di una esenzione parziale o totale della Tari per i gelesi se la bio raffineria dovesse effettivamente nascere a Gela. “In ogni caso, – ha aggiunto Greco – ci sarà un totale coinvolgimento del consiglio comunale, e a breve annunceremo la data di un monotematico alla presenza di personalità competenti e preparate. E’ logico che la popolazione non voglia neanche sentir parlare di inceneritori, perché immediatamente si pensa a fumi, inquinamento e malattie, ma, come già ampiamente rimarcato, questa amministrazione non vuole intavolare una discussione sulla base di pregiudizi o questioni ideologiche. Pur non accettando scelte calate dall’alto, vogliamo, inoltre, un confronto sereno con la Regione per capire perché la scelta sia caduta proprio su Gela, che già si è spesa tantissimo per aiutare l’intera Sicilia ad uscire dall’emergenza rifiuti, e anche per capire cosa intenda fare, da un punto di vista infrastrutturale, per migliorare i collegamenti viari, ferroviari e marittimi con Gela, nel caso in cui questo impianto dovesse nascere”.

Leggi tutto

Primavera alla Verga, Gnoffo: “La nostra amministrazione vuole contribuire alla nascita di altre sezioni”

L’assessore all’istruzione, Nadia Gnoffo, ha preso parte ieri mattina all’inaugurazione della sezione Primavera all’istituto comprensivo statale Verga, portando i saluti del Primo Cittadino Lucio Greco. L’amministrazione comunale ha contribuito economicamente all’apertura della sezione, stanziando una somma di 5000 euro circa che è stata utilizzata, tra le altre cose, per l’acquisto degli arredi scolastici.

“Dopo l’istituto comprensivo Don Bosco, la scuola Verga è la seconda in città ad avviare questo importante servizio che aiuta molto le famiglie in cui entrambi i genitori lavorano, e il comune è contento di avere fatto la sua parte. Crediamo tanto nella funzione e nell’utilità di queste sezioni per la socializzazione dei piccoli e il loro pre-inserimento scolastico, e per come li aiuta a sviluppare le proprie potenzialità di relazione, autonomia, creatività e apprendimento. Ci auguriamo che, sulla scia di queste due sezioni, in città ne nascano altre, anche perchè contribuiscono a fornire una educazione di base ai bambini di 2 e 3 anni. Complimenti e buon lavoro alla dirigente Viviana Aldisio” dichiara l’assessore Gnoffo.

Leggi tutto

PNRR scuola: amministratori a confronto con la CISL sui progetti da presentare e quelli in itinere

PNRR scuola: ieri a Palazzo di Città l’incontro tra amministrazione comunale e CISL, alla presenza del dirigente del settore Lavori Pubblici, arch. Tonino Collura. Il Sindaco Lucio Greco, con gli assessori Romina Morselli e Nadia Gnoffo, ha fatto il punto sulla progettualità in campo per gli istituti scolastici della città, a partire dall’asilo nido Albinoni e dal plesso Enrico Solito.

“Alla CISL abbiamo spiegato che, per quanto riguarda l’asilo Albinoni, c’è già un progetto esecutivo. Si tratta dello stesso che, candidato e non finanziato con il Patto per il Sud, abbiamo riproposto sfruttando l’opportunità del PNRR. I termini sono già scaduti da diverse settimane, – spiegano il Sindaco e l’assessore Morselli – abbiamo fatto tutto nei tempi e attendiamo l’esito. L’incontro è poi servito ad una analisi globale della situazione nelle scuole della città e ad illustrare l’impegno messo in campo dall’amministrazione comunale, a partire dai progetti per l’adeguamento sismico a Santa Maria di Gesù e alla Ettore Romagnoli. Abbiamo aggiornato i sindacalisti sulla situazione della Enrico Solito, per la quale entro maggio sarà depositato il progetto, previa approvazione in giunta, e poi sarà avviata la procedura di gara. Come amministrazione, inoltre, stiamo procedendo con l’affidamento degli incarichi per l’installazione degli impianti termici in alcuni istituti della città. Altri due progetti sono in itinere per la riqualificazione dei plessi Lombardo Radice e Antonietta Aldisio con finanziamenti ministeriali, e massima attenzione si intende riservare anche alla sicurezza all’esterno delle scuole, sistemando le strade e migliorando segnaletica e viabilità”.

Al termine dell’incontro, ci si è lasciati con l’impegno di rivedersi venerdì 6 maggio, alla presenza di tutti i dirigenti scolastici, per capire quali altri progetti candidare al finanziamento con il PNRR scuola entro la fine del mese in corso.

Leggi tutto