Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Formazione obbligatoria e visite mediche ai percettori del RdC: Avviso Pubblico

E’ on line sull’albo pretorio del comune (Comune di Gela – Portale dei servizi) l’avviso pubblico per la raccolta di preventivi finalizzata all’affidamento diretto, tramite mercato elettronico (ME.PA.), del servizio di formazione obbligatoria e visite mediche da erogare ai percettori del Reddito di Cittadinanza coinvolti nei Progetti Utili alla collettività (PUC), a valere sul PAL 2019 del Distretto socio sanitario n.9 di cui Gela è comune capofila.

L’importo dell’affidamento diretto per il servizio non potrà superare il limite di euro 61.600,00 comprensivo di IVA, di cui euro 22.000,00 per visite mediche ed euro 39.600,00 per formazione, come fissato a monte dal PAL 2019.

Gli operatori economici interessati dovranno far pervenire il proprio preventivo utilizzando i modelli allegati a mezzo pec all’indirizzo comune.gela@pec.comune.gela.cl.it entro e non oltre il 03/11/2022 alle ore 12:00. Nell’oggetto della pec dovrà essere indicato: “Raccolta di preventivi finalizzata all’affidamento diretto, ME.PA., del servizio di formazione obbligatoria e visite mediche in materia di salute e sicurezza ai sensi del D.lgs 81/2008, da erogare ai beneficiari dei PUC a valere sul PAL 2019”.

La pec dovrà contenere tutti gli allegati che è possibile scaricare nel link fornito sopra. RUP è la dott.ssa Migliore Anna Rita.

“Con l’individuazione dell’operatore economico – ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali Nadia Gnoffo – saremo pronti per avviare al lavoro i beneficiari del reddito di cittadinanza. L’amministrazione comunale si è sempre spesa a tutela delle categorie più fragili e ritengo che questa sia una misura realmente utile ed efficace per coinvolgere chi, fino ad oggi, non ha avuto le giuste occasioni personali e professionali. Invito gli operatori commerciali in possesso dei requisiti a partecipare e ad inviare i propri preventivi”.

Leggi tutto

Dopo il comitato in Prefettura, si accelera per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza

Il sindaco Lucio Greco ha scritto al dirigente del settore Lavori Pubblici e alla Ghelas per invitarli a definire in tempi celeri il procedimento propedeutico all’installazione delle telecamere e ai connessi impianti di videosorveglianza in città, assicurando la corretta posa in opera e il funzionamento completo entro il 30 novembre.

Il tema della videosorveglianza è stato al centro della riunione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza indetta dal Prefetto Chiara Armenia, nel corso del quale sono state impartite precise direttive finalizzate a garantire un maggiore controllo delle aree urbane, attraverso un più razionale ed efficiente impiego della polizia urbana e l’accelerazione dei lavori di messa in opera delle nuove telecamere di cui il comune si è già dotato, mettendole a disposizione delle forze dell’ordine presenti sul territorio.

“Come detto ieri, siamo e saremo sempre al fianco di chiunque operi per la legalità. Per questo, assicuro che, parallelamente, continua anche l’incessante opera di repressione del fenomeno dell’abusivismo edilizio e commerciale. Libereremo le aree del territorio comunale degli abusivi che deturpano e sporcano. Seppure consapevole delle difficoltà del momento, l’amministrazione non intende sottrarsi all’impegno di dare un volto nuovo alla città, e di assicurare ai cittadini condizioni di tendenziale assoluta sicurezza” ha dichiarato il sindaco Lucio Greco.

Leggi tutto

Lavori nella zona del costone Borsellino, si studia una soluzione definitiva per le perdite idriche

Sopralluogo congiunto del sindaco Lucio Greco e dell’assessore ai Lavori Pubblici Romina Morselli, insieme al dirigente Tonino Collura, nella zona del costone Borsellino, da decenni interessata dal grave problema degli allagamenti. Fino ad ora, le varie amministrazioni che si sono succedute hanno proceduto con provvedimenti tampone che hanno risolto le criticità solo temporaneamente. L’obiettivo dell’attuale classe amministrativa, invece, è quello di trovare una soluzione definitiva. Per questo, al netto degli interventi urgenti già disposti sul costone per le gravi perdite di acqua di questi giorni, in primis la pulizia delle canalette, si sta tentando un nuovo approccio, ed esattamente un sistema di convoglio delle acque reflue.

“La nostra finalità – spiegano Greco e Morselli – è quella di mettere in sicurezza una volta per tutte quell’area, salvaguardando, contemporaneamente, i cittadini e le strade. Stiamo parlando di un problema atavico ed irrisolto, che, negli ultimi mesi, si è aggravato, a causa del canale invaso da canneti e vegetazione che periodicamente ostruiscono il deflusso delle acque. E’ un tentativo, ma siamo fiduciosi. Se non dovesse essere quello risolutivo, siamo pronti a studiare e vagliare altre soluzioni, ma basta con queste perdite!”

Leggi tutto

Dopo Argo Cassiopea, via libera anche ai lavori di costruzione del nuovo impianto BTU

Dopo Argo Cassiopea, arriva il via libera anche ai lavori di costruzione del nuovo impianto BTU. A Palazzo di Città è stato firmato oggi il provvedimento che ne autorizza la realizzazione, all’interno della raffineria di Gela. L’iter ha avuto un’accelerazione a seguito dell’impegno assunto dal sindaco Lucio Greco, consapevole delle grandi prospettive che per l’economia gelese si aprono grazie a questa nuova industria green.

L’impianto per il trattamento di biomasse BTU (acronimo di Biomass Treatment Unit) consentirà di utilizzare fino al 100% delle materie prime di scarto per la produzione di biocarburanti (biodiesel, bionafta, biogpl e biojet).

“Procediamo speditamente ed in piena sinergia con Eni, – afferma il sindaco Lucio Greco – nel processo di totale trasformazione della nostra raffineria, che si avvia a diventare une delle più grandi raffinerie green al mondo, leader nella produzione di biojet, che rappresenta il futuro dell’aviazione. Rispetto ad altri mezzi, infatti, negli aerei non è possibile abbandonare il carburante per passare, ad esempio, all’elettrico. Il biojet rappresenta, allo stato attuale, l’unica alternativa ecologica possibile e sapere che verrà prodotto a Gela, senza inquinare e senza danneggiare l’ambiente, mi inorgoglisce. Nel giro di poche settimane, abbiamo esitato ed emesso due provvedimenti molto attesi e che ci permetteranno di gettare le basi per l’economia del futuro senza intaccare (anzi, mantenendo ed incrementando) i livelli occupazionali. Imprese che operano sul nostro territorio da decenni, potranno continuare a farlo, cercando personale in loco e senza contaminare la nostra terra. Credo che sia un doppio motivo per essere soddisfatti del grande lavoro portato avanti”.

Leggi tutto

Il Sindaco Greco chiede ufficialmente una nuova proroga della mostra sul mito di Ulisse

Prorogare nuovamente la mostra sul Mito di Ulisse, e fare in modo che possa proseguire ben oltre il 30 ottobre, almeno fino al 31 dicembre 2022.

Il sindaco Lucio Greco aveva già manifestato pubblicamente tale volontà, e adesso ha scritto al Presidente della Regione, Renato Schifani, all’assessorato regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana, alla Soprintendente Daniela Vullo e al direttore del parco archeologico di Gela Luigi Maria Gattuso per mettere ufficialmente tale richiesta nero su bianco. Ecco uno stralcio della missiva:

“Tale richiesta intende assecondare il bisogno diffuso della comunità gelese di iniziative di alto spessore culturale, in grado di restituire alla città il ruolo che sicuramente le appartiene, quale giusto retaggio della sua bimillenaria storia e degli importanti eventi storici di cui è stata protagonista. Tali eventi sono testimoniati dall’immenso patrimonio storico – culturale che, adeguatamente valorizzato, recherà rinnovato prestigio e nuovo interesse all’intero patrimonio archeologico dell’Isola. L’esposizione al pubblico del relitto della nave greco – arcaica, a Bosco Littorio, e il flusso turistico generato dalle folle dei visitatori, dopo decenni di oblio assoluto, ha infuso nella comunità la speranza di un riscatto decisivo, attraverso l’assunzione di un nuovo volto: quello di città d’arte. Non più solo città delle raffinerie, ma una delle tappe più importanti del turismo culturale dell’intera fascia mediterranea, visibile testimonianza dei percorsi dell’antica Grecia e della stessa storia del popolo siciliano”.

“Attendo fiducioso che l’ istanza venga accolta. Non è una richiesta che parte solo dal sottoscritto, è una vox populi che si alza da tutta la città, dai commercianti, dai ristoratori e da coloro che già vivono di turismo, e che sono consapevoli, come me, delle grandi potenzialità ancora non sfruttate del nostro territorio. Dall’oro nero del petrolio, a quello azzurro del cielo e del mare, e giallo come la sabbia dorata delle nostre spiagge, il passo non è breve, ma le distanze non sono neanche così abissali. Basta crederci, fare squadra, amare a rispettare la nostra città, che non ha nulla da invidiare ad altre rinomate località turistiche siciliane” ha dichiarato il Primo Cittadino.

Leggi tutto

Autorità Portuale e amministrazione comunale insieme per il rilancio della portualità gelese

Visita istituzionale del presidente dell’Autorita’ Portuale della Sicilia Occidentale Pasqualino Monti oggi a Palazzo di Città. Nell’aula consiliare si è fatto il punto sullo stato dell’arte del Porto Isola e del Porto Rifugio, due infrastrutture che tutta la città attende e che per decenni sono rimaste nel degrado e nell’abbandono. Cosa che lo stesso Presidente Monti ha denunciato oggi, facendo poi riferimento al lavoro fino ad ora condotto in sinergia con il sindaco Lucio Greco e l’attuale amministrazione comunale. Lavoro che ha portato, nel giugno scorso, all’inserimento di Gela all’interno dell’Autorità Portuale. Monti ha annunciato investimenti graduali per il rilancio e la riqualificazione della portualità: 8 milioni di euro per il primo anno, 10 nel secondo e prime realizzazioni dal terzo per arrivare a tagliare i primi, importanti traguardi dopo cinque anni.

“Purtroppo, si deve partire da zero o quasi, ma non è più possibile perdere tempo. Non è giusto nei confronti della portualità in primis, che merita di lavorare in condizioni di sicurezza e all’interno di una struttura moderna ed efficiente, e non lo è per un’intera comunità che sta cambiando pelle e che guarda, finalmente, al turismo come ad una nuova vocazione da assecondare, grazie alla riscoperta delle proprie ricchezze paesaggistiche e della propria storia, che ha lasciato un numero infinito di reperti e testimonianze. Il nuovo porto rifugio dovrà essere aperto anche ai passeggeri, dovrà portare visitatori e turisti, e, in sinergia con l’Autorità e con la Regione, contiamo di avviare da subito questo lavoro enorme. Mi rassicura il fatto di sapere che, finalmente, grazie all’impegno della mia amministrazione, siamo nelle mani di una persona seria e competente, che sa quello che fa e come farlo” ha dichiarato il sindaco Lucio Greco.

Leggi tutto

Anche l’ex Lido Conca D’Oro passa al Comune: il nuovo lungomare ora è più vicino

Passaggio di consegne tra il Demanio Marittimo e il Comune di Gela. La dirigente Olimpia Campo ha rimesso nelle mani del sindaco Lucio Greco l’area di 550,00 mq. sulla quale insiste ciò che rimane dell’ex lido Conca D’oro, affinché l’Ente possa procedere alla demolizione e al conferimento in discarica dei resti. La struttura, sottoposta a sequestro preventivo dal tribunale di Gela nel giugno 2019 e dissequestrata su richiesta del Comune nel settembre 2022, sarà abbattuta insieme all’ex lido Eden per poter permettere la realizzazione del progetto del nuovo lungomare Federico II, redatto nel 2020 e che permetterà di cambiare il volto del tratto che va dal pontile sbarcatoio all’impianto di sollevamento La Conchiglia.

E’ stata una procedura lunga e complessa, resa ancora più delicata da vincoli e sequestri, ma finalmente se ne intravede la fine. Più volte il Comune aveva evidenziato la necessità di entrare nella piena ed immediata disponibilità dell’area demaniale marittima in questione, in modo da procedere alla messa in sicurezza e alla riqualificazione, e un’accelerazione si era avuta nel gennaio 2022, quando, durante una conferenza di servizi per l’approvazione del progetto esecutivo del lungomare, il Comune si era assunto l’impegno di demolire a proprie spese sia l’ex lido Eden che, dopo il dissequestro, l’ex lido Conca D’Oro. “Quello che abbiamo mosso oggi con la dr.ssa Campo – afferma Greco – è un passo in avanti importante e necessario per poter procedere con la gara per l’affidamento dei lavori del nuovo lungomare ed eliminare strutture vetuste, fatiscenti e pericolose, facendo spazio al bello e al nuovo. Il progetto che la mia amministrazione ha creato e seguito si propone l’idea di una rigenerazione stilistica e funzionale degli spazi, tramite piazze polifunzionali, gradinate e vasche prive di barriere architettoniche e accessibili a tutti. Il progetto, inoltre, coniuga gli aspetti architettonici con quelli ambientali, attraverso richiami alle tipologie costiere tipiche dell’area mediterranea ed elementi formali propri dell’architettura contemporanea. Per una città che punta al turismo e che vuole inaugurare un nuovo cammino improntato alla valorizzazione delle proprie ricchezze naturalistiche, questo è un passaggio obbligato. Abbiamo già un lungomare bellissimo, che si estende per parecchi chilometri, ma adesso lo vogliamo fare diventare un vero gioiello, una tappa obbligata per i tanti visitatori che intendiamo portare a Gela”.

Leggi tutto

Pubblicazione dei nominativi di tutti i candidati eletti alla Camera e al Senato

Pubblicazione dei candidati eletti (definitivi) nei collegi uninominali e nelle Liste – Circoscrizione Sicilia 1 – P02-UO4 ( Camera dei Deputati) e Circoscrizione Sicilia 1 – P01 – UO3 ( Senato della Repubblica)

Elezioni politiche nominativi e senatori nominati definitivamente

Leggi tutto

Accordo Quadro per la manutenzione straordinaria delle strade: si programmano i lavori

L’assessore ai Lavori Pubblici, Romina Morselli, ha incontrato oggi i referenti della ditta NT Costruzioni SRL di Terme Vigliatore che, nel giugno scorso, si era aggiudicato l’appalto nell’ambito dell’Accordo Quadro attraverso cui sono stati accesi dei mutui con Cassa Depositi e Prestiti per il biennio 2022-2023 per la manutenzione straordinaria delle strade urbane. Una volta iniziati, i lavori si protrarranno per circa 3 mesi e permetteranno di sistemare le arterie maggiormente danneggiate dalla normale usura dovuta al tempo e alla mancanza di manutenzione ma anche ai lavori eseguiti non a regola d’arte dai gestori.

“L’incontro di oggi è servito per cominciare a programmare gli interventi; la settimana prossima, invece, ci confronteremo con il direttore dei lavori, al quale consegneremo la lista definitiva delle vie sulle quali operare e che, come ufficio tecnico, stiamo ultimando, in base alle priorità e alle strade messe peggio. E’ stato un lavoro di ricognizione certosino, e, chiusa questa fase, dovremo subito incardinare la nuova procedura, perché l’Accordo Quadro riguarderà anche il 2023 e vogliamo che gli interventi si accavallino, per non perdere altro tempo” dichiara l’assessore Romina Morselli.

“Voglio complimentarmi con tutto il settore e con l’assessore Morselli – aggiunge il sindaco Lucio Greco – per quest’altro importante traguardo raggiunto, nonostante la carenza di organico e i pensionamenti imminenti. Sono lavori estremamente necessari, che la città attende da molto tempo e che ci permetteranno di colmare un gap di diversi anni, nel corso dei quali le strade sono state abbandonate al loro destino. Una volta che l’elenco definitivo delle arterie sarà pronto, e la ditta ci comunicherà le date dei lavori, sarà nostra cura, insieme al comandante della Polizia Municipale, procedere con l’interdizione al traffico e la relativa comunicazione alla città, al fine di agevolare i cantieri. Gela diventa sempre più curata ed accogliente, ed è tutto merito del grande lavoro di questa amministrazione che, finalmente, sta portando i suoi frutti”.

Leggi tutto