Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

8 marzo, il Sindaco Greco: “Educhiamo al rispetto ed alla non violenza”

Oggi è un giorno speciale non perché si celebra una festa che a volte appare commerciale e dai fini consumistici ma perché l’8 marzo va vissuto come riflessione sul ruolo della donna, che va celebrato e sostenuto 365 giorni l’anno.

Le nuove generazioni vanno educate al rispetto e alla non violenza, per consolidare le regole di convivenza civile alla parità di genere, e rimuovere definitivamente l’antica tradizione patriarcale.

L’8 marzo va celebrato non solo per ricordare lutti e sacrifici che la parità di genere è costata ma anche per indurre nuove riflessioni sulla condizione del genere femminile nella nostra società. Nel mio mandato politico ho dimostrato quanto sia importante il ruolo della donna in ogni ambito. Nella giunta che mi onoro di presiedere tre assessori su sei sono donne (il 50%), così come è donna il Segretario Generale e le componenti dell’ufficio di gabinetto. Senza dimenticare le dirigenti dei settori e le dipendenti che ogni giorno danno un apporto determinante per fare funzionare la macchina amministrativa.

Sono politici, funzionari, dipendenti ma anche mogli, madri, capaci di coniugare lavoro e famiglia.

Bisogna accettare la diversità di razze, culture e religioni. La società si è evoluta e la globalizzazione ha fatto il resto. Accettare però non significa subire barbarie e violenze perpetrate sul genere femminile in nome di tradizioni e religioni discriminanti, o peggio ancora di compagni e mariti violenti.

Senza sconfinare nella retorica vanno difesi il diritto di bambine, adolescenti e donne a sognare senza la paura di essere discriminate, abusate o considerate ancora “inferiori” al genere maschile.

Un sincero augurio a tutte le donne.

Leggi tutto