Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Ordinanza contro l’uso di botti a Capodanno

Stop ai botti a Capodanno: scatta il divieto assoluto all’utilizzo di petardi, fuochi d’artificio pirotecnici e di qualsiasi altro materiale esplodente, benché di libera vendita, sull’intero territorio comunale. Lo ha deciso il sindaco, Lucio Greco, firmando stamane un’ordinanza su proposta del dirigente di settore, Tonino Collura. Il provvedimento aspira a garantire la massima sicurezza dei cittadini, eventualmente esposti al rischio di lesioni o traumi, con un occhio di riguardo anche agli animali, domestici e randagi, ogni anno terrorizzati da botti e fuochi.

«Anche l’Asp – afferma il sindaco – condivide il divieto adottato, ovvero, lo stop all’utilizzo indiscriminato di botti ed altri materiali esplodenti, nella speranza che l’atto che ho appena firmato, possa contribuire alla sicurezza delle persone e al benessere degli animali. Ogni anno decine di concittadini si rivolgono al pronto soccorso e alle strutture sanitarie per ferite e traumi legati ai botti. Infortuni che, talvolta, possono essere anche gravi. Non meno importante è l’aspetto che attiene al disagio causato dallo scoppio di botti e dal lancio di fuochi d’artificio a qualsiasi ora del giorno e della notte».

L’atto impone lo stop a botti da domani fino al giorno dell’Epifania compreso, sia in luogo pubblico che privato ove, in tale ultimo caso, possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi.
Per i trasgressori scatteranno multe fino a 500 euro e la confisca del materiale. L’ordinanza è stata comunicata in via preventiva al prefetto e trasmessa per i controlli del caso alle forze di polizia.

Leggi tutto