Aperti al pubblico: Lun | Mer | Ven 8.30 - 13 - Mar | Gio 8.30 - 17.30

0933 906111

Ripristino del manto stradale: gestori convocati lunedì 7 marzo nell’aula consiliare

Il sindaco Lucio Greco e l’assessore ai lavori pubblici Romina Morselli intendono andare fino in fondo, come annunciato nel corso del sopralluogo in via Colombo, in merito alla questione del ripristino del manto stradale cittadino al termine dei lavori eseguiti dai gestori dei sottoservizi di reti pubbliche (Caltaqua, Open Fiber, Enel, Italgas, Tim) e hanno convocato un tavolo tecnico, allargato anche a Ghelas e Ati, per lunedì 7 marzo nell’aula consiliare.

Il servizio controllo reti del settore manutenzione ha rilevato concrete inosservanze del regolamento comunale delle manomissioni e dei ripristini sui sedimi stradali e ritardi nell’esecuzione degli interventi di ripristino, oltre che la mancata reperibilità dei responsabili dei cantieri. Tutti motivi molto gravi che hanno spinto l’amministrazione comunale ad agire tempestivamente. “Vogliamo lanciare un invito con largo anticipo ai gestori – affermano il Sindaco e l’assessore Morselli – affinché questi giorni che portano al 7 marzo servano loro per procurarsi tutte le relazioni tecniche dei lavori eseguiti e far si che la discussione in sede di tavolo tecnico possa essere fruttuosa. Vengano pure coi loro direttori dei lavori, ma non vogliamo che, al termine di quella riunione, ci chiedano altro tempo. Ci devono dire chiaramente come, quando e dove sono intervenuti, dove si sono fermati, che materiali sono stati utilizzati e se sono stati fatti i ripristini definitivi. Carte alla mano, devono produrre un elenco dettagliato di tutti gli interventi autorizzati, in itinere o in corso di avvio, muniti di schede e di cronoprogrammi dei lavori”.

Negli ultimi giorni, da un giro di ricognizione complessivo fatto in città dagli amministratori insieme ai tecnici del settore, è emerso che mancano completamente i ripristini definitivi, sono stati fatti solo quelli parziali e pure male, spesso è stato solo rattoppato il manto stradale. “Il 7 marzo, pertanto, – proseguono Greco e Morselli – chiederemo che si rispetti alla lettera quello che prevede il contratto. Noi, come Comune, abbiamo diritto ad avere quello che ci spetta, diversamente ci vedremo costretti ad intraprendere azioni più dure e ad affidare incarichi legali. Ovviamente, non vogliamo arrivare allo scontro, ma neanche possiamo permettere che lascino una città devastata. I cittadini giustamente sono esasperati, molti hanno riportato danni ai propri mezzi e qualcuno deve pagare per questo. Speriamo, naturalmente, che i gestori collaborino”.

Leggi tutto

Avviso del settore Servizi Sociali per il mantenimento dell’iscrizione nel registro generale regionale delle associazioni di solidarietà familiare

L’avviso riguarda:

1)Il mantenimento dell’iscrizione nel Registro Generale Regionale delle Associazioni di Solidarietà Familiare;
2) Il mantenimento dell’iscrizione dell’organizzazione nel Registro nel Registro Generale Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale;
3) Il mantenimento dell’iscrizione dell’organizzazione nel Registro nel Registro Generale Regionale del Volontariato

I dettagli in foto

Leggi tutto

Spazzamento meccanico stanotte in via Venezia, emessa una ordinanza di PM

Il settore Ambiente del Comune e la Tekra continuano con la pulizia ordinaria e straordinaria del territorio. Nelle ultime settimane, diverse squadre di operai sono state impegnate nello scerbamento e nello spazzamento meccanico e manuale di varie zone della città, dalla stazione al commissariato di polizia, fino a Fondo Iozza e al centro storico.

Adesso si interverrà in un tratto di via Venezia, e per questo è stata emessa una ordinanza del settore Polizia Municipale. E’ necessario, infatti, che i cittadini collaborino, sostando altrove le loro auto, per permettere ai mezzi che si occupano dello spazzamento meccanico di pulire bene e velocemente tutto.

L’ordinanza prevede, dalle ore 4.00 alle ore 10.00 del 25 Febbraio, il divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati nelle seguenti strade:

– Via Ruggero Settimo, tratto compreso tra la via Recanati e la via Venezia;

– Via Dinomane, tratto compreso tra la via Recanati e la via Venezia;

– Via Jacopo da Lentini, tratto compreso tra la via Recanati e la via Venezia;

Nelle suddette arterie cittadine, secondo quanto previsto dal Codice della Strada, già 48 ore prima degli interventi la Polizia Municipale ha provveduto ad apporre la necessaria segnaletica stradale.

“Ancora una volta – afferma l’assessore Cristian Malluzzo – chiediamo la collaborazione dei cittadini e ci scusiamo per i disagi. Ci auguriamo che la gente comprenda che lo facciamo perché è realmente necessario, e che non vorremmo procedere con la rimozione forzata dei mezzi. Anche per la prossima settimana sono stati già programmati altri interventi, e a breve ne daremo opportuna comunicazione”.

Leggi tutto

Approvato il bilancio consolidato 2020, Greco: “Un plauso all’assessore Giordano e ai consiglieri”

Approvato ieri sera a maggioranza il bilancio consolidato 2020, che ha incassato 11 si e 2 no mentre un consigliere si è astenuto. Grazie a questo importante atto finanziario, giunto in aula con un po’ di ritardo rispetto alla tabella di marcia perché è stato necessario attendere il bilancio dell’Ato Cl 2, sarà possibile assumere un nuovo dirigente, che andrà ad occuparsi del delicato settore ambientale. I lavori d’aula si sono protratti per 45 minuti circa, nel corso dei quali alcuni consiglieri che avevano dei dubbi hanno potuto esporli e avere i loro chiarimenti, poi si è passati alla votazione e all’approvazione.

“E’ stata una seduta veloce, tranquilla, improntata al dialogo e alla condivisione. Davvero un ottimo lavoro – ha commentato il Sindaco Lucio Greco – per il quale esprimo un plauso e un ringraziamento in primis all’assessore Danilo Giordano e poi a tutti i consiglieri. Grazie al bilancio consolidato approvato questa sera, la città può permettersi di guardare al futuro con un pizzico di serenità in più, che è in assoluto la cosa più importante”.

“Non posso che essere soddisfatto, – ha aggiunto l’assessore Giordano – sia per il modo in cui si sono svolti i lavori, motivo per cui ci tengo a ringraziare i consiglieri di maggioranza, sia perché stiamo dotando la città di un altro importante documento finanziario che permetterà, tra le altre cose, di sbloccare l’assunzione di un nuovo dirigente tecnico attraverso la mobilità esterna. Questo si tradurrà in una boccata d’ossigeno non da poco per il carente personale che ogni giorno, a fatica, cerca di far funzionare al meglio la macchina amministrativa per dare risposte celeri alla comunità. Il lavoro d’ufficio paga, nonostante le numerose difficoltà, e con il dirigente De Petro e i tecnici ci siamo impegnati a fondo per far si che stasera tutti gli atti propedeutici fossero pronti”.

Leggi tutto

Plesso Solito: affidato l’incarico al tecnico che si dovrà occupare della progettazione

Nuovo passo in avanti verso i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del plesso Solito. Questa mattina il Sindaco Lucio Greco, alla presenza degli assessori Romina Morselli, Ivan Liardi, Cristian Malluzzo e Nadia Gnoffo, ha incontrato il dirigente Baldassarre Aquila per aggiornarlo sull’iter, che, dopo l’approvazione, qualche mese fa, di un mutuo di circa 3 milioni con la Cassa Depositi e Prestiti, procede speditamente. Nei giorni scorsi, è stato affidato l’incarico al tecnico che si dovrà occupare della delicata fase della progettazione.

“Entro 30 giorni, ed è un termine perentorio, depositeremo il progetto, quindi, ultimata questa fase, si procederà immediatamente con la gara per l’affidamento dei lavori. Abbiamo avuto modo, stamane, – ha dichiarato il Sindaco Lucio Greco – di mostrare al dirigente la determina con l’impegno delle somme, e lo abbiamo rassicurato sul fatto che continueremo a seguire questa vicenda con la stessa velocità e l’attenzione massima riservata fino ad oggi. E’ stato un incontro molto cordiale, e ci siamo lasciati con una stretta di mano. La sinergia tra scuola e istituzioni è fondamentale sempre, ma in casi come questi assume una rilevanza ancora maggiore e ci permette di lavorare al meglio delle nostre possibilità. Ricordo a tutti che il cedimento è avvenuto in piena estate, non siamo neanche in primavera e siamo già in una fase avanzata dell’iter. E speriamo di accelerare ancora di più. Nel frattempo, naturalmente, continuiamo a preoccuparci anche degli alunni e a pensare al loro futuro, per ridurre al minimo i disagi loro e dei loro genitori. Anche su questo fronte posso garantire che non faremo mai venir meno il nostro sostegno, non a parole ma concreto”.

Il dirigente Aquila ha chiesto rassicurazioni circa il fatto che, per il prossimo anno scolastico, gli alunni possano rimanere a frequentare dove sono attualmente, senza ulteriori trasferimenti e disagi, e l’assessore Gnoffo ha garantito che si attiverà da subito affinchè ciò accada.

Leggi tutto

Greco: “A Gela i fondi del PNRR Sanità. All’IPAB nasceranno una Casa di Comunità e un Centro Operativo Territoriale”

Gela sarà una delle città che beneficerà in maniera importante dei fondi del PNRR Sanità. E’ quanto emerso dalla conferenza dei sindaci che si è svolta questa mattina, e nel corso della quale il Sindaco Lucio Greco si è potuto confrontare con la direzione strategica dell’ASP, ricevendo precise informazioni e rassicurazioni sui fondi che arriveranno, grazie a questo strumento. L’incontro di oggi segue le riunioni che il Primo Cittadino ha avuto con i capigruppo consiliari e con la commissione consiliare alla sanità, che avevano dato pieno mandato al Sindaco di procedere per ottenere tutto quello che era possibile chiedere.

“L’ASP ha confermato che a Gela si realizzerà una Casa di Comunità, – fa sapere il Sindaco – e i locali scelti sono quelli regionali dell’IPAB Antonietta Aldisio. Noi, come si ricorderà, avevamo individuato e messo a disposizione un’area comunale a Macchitella, ma l’IPAB è stato ritenuto logisticamente più idoneo e più semplice da rimodulare, e, poiché il commissario ha già dichiarato la propria disponibilità, non possiamo che prendere atto favorevolmente di questo investimento che riguarderà il nostro territorio e che andrà a migliorarne l’offerta sanitaria. Le Case della Comunità, lo ricordo, sono strutture in cui il cittadino può trovare una risposta adeguata alle diverse esigenze sanitarie o sociosanitarie, perché in team vi operano Medico di Medicina Generale, Pediatra di Libera Scelta, infermieri di famiglia, specialisti ambulatoriali e altri professionisti sanitari: logopedisti, fisioterapisti, dietologi, tecnici della riabilitazione. Inoltre, sarà realizzato un Centro Operativo Territoriale nel quale i pazienti che soffrono di patologie croniche potranno essere seguiti e monitorati h24. Attendiamo che l’ASP comunichi alla Regione i risultati della riunione odierna, per mettere a punto le mosse successive e attivarci di conseguenza, ognuno per le proprie competenze, ma ritengo che avere ottenuto due delle tre strutture che era possibile avere (ad eccezione dell’ospedale) sia già un grande risultato”.

Nel corso della conferenza dei sindaci, inoltre, la direzione strategica ha annunciato un altro intervento di carattere sanitario che intende concretizzare a Gela. “5.200.000, euro arriveranno dall’ex articolo 20, con il quale, in passato, sono stati finanziati in tutta Italia una serie di interventi straordinari di ristrutturazione edilizia e di ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico. Serviranno a creare, sempre nella zona dell’IPAB, una vera e propria cittadella della sanità. Non posso che ritenermi soddisfatto, – conclude il Primo Cittadino – e attendo con fiducia di potermi spendere anche per portare a Gela questi nuovi e fondamentali servizi di cui la città ha un disperato bisogno”.

Leggi tutto

Strade danneggiate da scavi per acqua e fibra, l’amministrazione chiama a rapporto le ditte

Le condizioni del manto stradale in città versano in condizioni precarie, e ad aggravare la situazione si sono aggiunti i numerosi scavi per la rete idrica e la fibra ottica. L’amministrazione comunale da tempo monitora le ditte e il modo in cui stanno intervenendo in varie zone, e ieri mattina gli assessori ai Lavori Pubblici, Romina Morselli, e alla Polizia Municipale, Giuseppe Licata, si sono recati in via Colombo per capire come stanno procedendo gli interventi e come si sta sistemando la strada, ora che i lavori sono in fase di completamento.

“Abbiamo trovato una situazione davvero grave, – afferma l’assessore Morselli – con il manto stradale rattoppato con materiale non conforme. Ho acquisito tutta la documentazione, e ho scoperto che ci sono già diverse procedure di contestazione di lavori eseguiti non a regola d’arte. Il sopralluogo di ieri arriva dopo quelli effettuati in altre zone di Gela (Macchitella, zona tribunale, zona Padre Pio, viale Cortemaggiore) sulla base delle segnalazioni, legittime, di cittadini indignati, che lamentano la presenza di buche, quando non di vere e proprie voragini, e di condizioni delle strade pessime. Come se nulla fosse, però, le ditte (Tim, Open Fiber, Caltaqua) imperterrite, stanno continuando a usare lo stesso materiale. Queste sono cicatrici per la città, che, inevitabilmente, si tradurranno in danni per pedoni e automobilisti e in contenziosi per il Comune”.

L’assessore Giuseppe Licata ha garantito che il comando di Polizia Municipale si metterà a disposizione con una volante, per monitorare i cantieri e sanzionare tempestivamente nel caso in cui si riscontrino irregolarità. “Credo che la città abbia già pagato abbastanza a causa di chi doveva essere più attento e accurato e non lo è stato. I disagi per i cittadini sono stati e sono ingenti, e non abbiamo più intenzione di tollerare la superficialità di ditte chiamate a fornire servizi essenziali e che, invece, ci hanno danneggiato” ha affermato.

“Sappiano, queste ditte, – concludono i due assessori – che da oggi saranno attentamente controllate. E’ nostra intenzione istituire un tavolo tecnico permanente perché dobbiamo capire, tutti insieme, chi deve intervenire per sistemare la rete viaria e chi deve pagare per tutti i danni già arrecati all’Ente”.

Leggi tutto

Crolla un tratto della ringhiera del lungomare, Morselli: “Area già transennata e i lavori la settimana prossima”

Crolla un altro tratto della ringhiera del lungomare Federico II, sul lato ovest del porto rifugio.

E’ successo ieri mattina, e subito sul posto sono accorsi il Sindaco Lucio Greco con l’assessore ai Lavori Pubblici, Romina Morselli, l’amministratore delegato di Ghelas, Francesco Trainito, con alcuni operai, e i tecnici del settore Manutenzione Urbana del Comune. Già qualche settimana fa si era verificato un altro cedimento, e la Ghelas aveva provveduto a mettere in sicurezza l’area.

Ieri il nuovo crollo, per circa 4 metri, mentre altre zone risultano pericolanti e pericolose. Per la riqualificazione di quel tratto di lungomare c’è un importante progetto che prevede l’investimento di fondi ministeriali, ma, in attesa che l’iter si completi e i lavori possano iniziare, è fondamentale intervenire urgentemente per ripristinare lo stato dei luoghi. L’assessore Morselli, ultimato il sopralluogo, si è subito attivata per un provvedimento di somma urgenza atto a sostituire la ringhiera, ed è stato affidato l’incarico alla ditta di Di Fede Nunzio, che la prossima settimana avvierà i lavori, con una somma che si aggira sui 40mila euro, al fine di evitare nuovi distacchi della recinzione esistente.

“Ieri stesso la ditta ha fatto un sopralluogo e ha acquistato i materiali. Nel frattempo, – spiega l’assessore Morselli – la Ghelas ha provveduto a recintare la zona interessata dal crollo e ad avvisare del pericolo, perché, trattandosi di un tratto particolarmente utilizzato dai cittadini per passeggiate, corse o allenamenti, era fondamentale avvisare tutti. Chiediamo ai cittadini di evitare di sostare in quell’area o, peggio ancora, di appoggiarsi alla ringhiera. Purtroppo, più di questo ieri non si poteva fare. Si è trattato di un’emergenza, e come tale l’abbiamo affrontata, con tutti i mezzi a nostra disposizione”.

Leggi tutto

Agenda Urbana: un tavolo di confronto per capire se i tempi del Comune coincidano con quelli della Regione

Va avanti l’iter dei progetti di Agenda Urbana, e questa mattina si è svolto un importante tavolo di confronto per vedere a che punto sono i cronoprogrammi interni e capire se coincidano con i tempi dettati dalla Regione per questa linea di finanziamento. L’incontro si è svolto alla presenza dell’Autorità Urbana, Arch.Tonino Collura, dell’Assessore allo Sviluppo Economico Terenziano Di Stefano, dei Rup e dello staff. Presente anche il neo assessore ai lavori pubblici Romina Morselli, che ha preso visione dello stato di avanzamento dei singoli progetti.

“L’incontro si inserisce all’interno di una consolidata modalità organizzativa del Modello Agenda Urbana – spiega l’assessore Di Stefano – che, con scadenza costante e puntuale, verifica le procedure da seguire per accompagnare al traguardo ognuno dei progetti. Tutti, lo voglio ricordare, sono già coperti dai relativi decreti di finanziamento, e ora vanno preparati per la fase delle gare e dell’assegnazione dei lavori. Dalla ricognizione degli iter progettuali e dal confronto odierno è emerso che il settore Autorità Urbana è in linea non solo con le scadenze procedurali interne, ma anche con i tempi dettati dalla Regione. Pertanto, non posso che esprimere la mia massima soddisfazione, ben sapendo, ovviamente, che ognuna delle procedure interne relative ad ogni singolo progetto potrà dirsi conclusa solo ad opera ultimata. In ogni caso, ognuno dei decreti di finanziamento ricevuti rappresenta già una grande opportunità per la Città sia in termini di sviluppo che di qualità della vita”.

L’assessore ai lavori pubblici Romina Morselli, che oggi ha preso parte, per la prima volta, ad una riunione dello staff di Agenda Urbana, al termine dei lavori si è detta particolarmente colpita dal rigore e dall’attenzione del “modello Agenda Urbana”, con il quale le procedure fino ad oggi sono state seguite, e si è dichiarata fiduciosa per la prosecuzione degli iter.

Leggi tutto